Disastroso incendio a Milano: tra i residenti coinvolti anche il cantante Mahmood

0
164
incendio milano mahmood

Nel pomeriggio di ieri un grosso  incendio è scoppiato in un palazzo di via Antonini a Milano, con effetti disastrosi.

Un palazzo di oltre 60 metri, la Torre del Moro, è andato completamente in fiamme, con i pannelli che si scioglievano come burro, secondo le testimonianze.

Leggi anche -> Si riaccende l’incendio nella pineta dannunziana di Pescara (e non mancano i selfie…)

Non ci sarebbero feriti, o peggio morti, tra i residenti della Torre, quindi il tutto potrebbe essere risolto con solamente alcuni intossicati lievi (al netto del fatto che parecchie persone si trovano adesso senza un tetto sulle loro teste). L’incendio si sarebbe sviluppato al quindicesimo piano del palazzo, ma le cause sono ancora da accertare. Le fiamme hanno continuato ad ardere anche dopo diverse ore dall’inizio dell’incendio.

Gli abitanti e i residenti della Torre del Moro si sono immediatamente riversati in strada, chi con l’animale da compagnia, chi con in braccio le poche cose che è riuscito a portare via dalla casa ormai distrutta.

Una ragazza ha raccontato di aver visto dei calcinacci infuocati arrivare dai piani superiori, avvertiti i vigili del fuoco le hanno subito detto di abbandonare l’abitazione.

Tra i residenti della zona, c’è anche il cantante Morgan, che ha documentato l’incendio del palazzo riprendendolo con il cellulare. Il cantante ha dichiarato: “Sono scappato subito, ho sentito il calore in casa. Ci abita anche Mahmood in quel palazzo lì“.

Tra i residenti anche Mahmood: il cantante si sarebbe tratto in salvo

Effettivamente il cantante di ‘Soldi’ si sarebbe trovato nella sua abitazione nella Torre del Moro, al nono piano del palazzo. Il cantante è riuscito a scappare e a mettersi in salvo dalla furia distruttrice delle fiamme. Al momento però non ha rilasciato alcuna dichiarazione e non ha dato alcuna notizia ai suoi fan.

Come le altre settanta famiglie che abitavano quel palazzo, Mahmood ha perso tutto. Alcune persone hanno persino perso animali domestici, lasciati in balia delle fiamme perché non erano a conoscenza della vastità enorme dell’incendio.

Questo è uno dei più grandi incendi che abbia colpito Milano. Ad aumentare la rabbia dei cittadini residenti c’è il fatto che erano stati assicurati che i pannelli erano ignifughi, cosa rivelatasi completamente falsa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here