Lutto in Sex and the City: se ne va un iconico personaggio, un altro pezzo in meno nel reboot

0
462

L’attore, noto per il suo ruolo in ‘Sex and the City’, ci lascia a 57 anni. Vita, carriera e il rapporto con la serie che lo ha reso noto e per cui stava girando il reebot anche durante la malattia 

Ci ha lasciati Willie Garson, l’attore statunitense noto in particolare per aver interpretato Stanford Blatch, il migliore amico di Carrie Bradshaw nella celebre serie televisiva ‘Sex and the City’ e nei sequel cinematografici.

La morte dell’attore, che aveva 57 anni, è stata annunciata dal figlio sui social. I due erano molto legati:

 “Ti amo così tanto papà. Riposa in pace, sono così felice che tu abbia condiviso tutte le tue avventure con me e che sia stato in grado di realizzare così tanto”, si legge. “Sono orgoglioso di te. Sei sempre stato la persona più tosta, divertente e intelligente che abbia mai conosciuto”.

standford blatch sex and the city

Stando a quanto si apprende dai media statunitensi l’attore sarebbe deceduto a seguito di una breve malattia.

Vita e carriera di Willie Garson

Nato nel New Jersey come William Garson Paszamant, ha iniziato a studiare recitazione per diventare attore a 13 anni a New York.

Da quel momento le apparizioni all’interno di film e serie televisive sono state numerose, fino a raggiungere la fama grazie al ruolo di Stanford Blatch, il migliore amico di Carrie Bradshaw agente di talento sempre alla moda.

Questo ruolo è stato mantenuto per tutte le stagioni e per i due film-sequel, Sex and the City e Sex and the City 2, ed è stato impegnato fino all’ultimo nelle riprese del reboot della serie.

Un altro ruolo nel quale si è distinto e che lo portato alla popolarità è quello di Mozzie nella serie tv White Collar. E’ anche apparso in Supergirl, Hawaii Five-0 e Nypd Blue.

Garson aveva un figlio, Nathen, adottato nel 2009.

Il ritorno di Sex and the City (e le polemiche)

Garson è stato impegnato fino all’ultimo nelle riprese del reboot della serie, Just Like That, incentrato sul ritorno del gruppo di amiche ora sulla cinquantina. Lo show runner di Sex and the City ha infatti dichiarato a Usa Today:

“Il suo spirito e la sua dedizione al mestiere sono stati totali ogni giorno delle riprese di And Just like that. Era lì, dandoci tutto se stesso, anche quando era malato. Le sue doti come attore e persona mancheranno a tutti”.

La serie sarà articolata in dieci episodi da circa mezz’ora l’uno. Un ritorno attesissimo dai fan, ma che non ha potuto fare altro che suscitare forti polemiche per l’assenza di una delle protagoniste più amate: Samantha, interpretata dall’attrice Kim Cattral. 

La Cattral ha sempre dichiarato pubblicamente di non avere alcuna intenzione di “ritornare” in quel ruolo, ma non solo. Ha anche preso le distanze da tutta la serie e dal cast, e in particolare dalla protagonista, Sarah Jessica Parker.

Sebbene quest’ultima abbia smentito le voci su un presunto litigio fra le due, quel che è certo è che non scorra propriamente buon sangue, al punto che la celebre Carrie sarebbe stata il motivo per il quale la Cattral non sarebbe voluta ritornare.

Il cordoglio di amici e colleghi

Su Twitter sono stati in tantissimi ad esprimere il dolore per la perdita di Willie Garson, amato da amici e colleghi. Fra questi Cynthia Nixon, nota nella serie come la tosta avvocatessa Miranda Hobbes:

Anche Kim Cattrall ha condiviso un post di cordoglio:

Post dedicati all’attore anche sulle fanpage della serie più seguite.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here