Perde l’occhio per il cancro, ora è una star su TikTok per un insolito “talento”

0
191
Emma Cousins

Caso “eccezionale” nel Regno Unito. Una donna, madre di due bambini, dopo aver perso l’occhio a causa di un cancro mortale, ha rivelato di essere ora in grado di spegnere le candele attraverso la sua orbita vuota. Emma Cousins, 34 anni, di Sheffield, città vicino Manchester, vive con un occhio a seguito di un’operazione, nel giugno del 2018, per rimuovere un tumore estremamente raro chiamato condrosarcoma mesenchimale.

I medici le hanno detto che era “l’unica persona in Inghilterra” con il cancro cresciuto silenziosamente dietro il suo occhio sinistro per ben quindici anni. Emma si è accorta del tumore solo quando si è lamentata con il suo medico perché il suo occhio stava iniziando a gonfiarsi. E oltre all’intervento, la signora Cousins ​​è rimasta con un piccolo foro all’interno dell’orbita vuota a causa della radioterapia; per uccidere le cellule tumorali, infatti, parte della sua pelle si è irreversibilmente deteriorata.

Ma in attesa di un’operazione per riparare il buco, collegato ai suoi polmoni, Emma ha creato dei video TikTok mentre usa il buco per eseguire il suo nuovo trucchetto. La signora Cousins, infatti, ​​ha imparato da sola a spegnere le candele attraverso la orbita vuota, ricevendo il sostegno di migliaia di fan: un video è riuscito a raggiungere quindici milioni di visualizzazioni, con tantissimi fan al seguito che la incoraggiavano. Un follower ha detto: “Vorrei solo dire che questo non è spaventoso ma stimolante, unico e bello. Perché questo è quello che sei.”

La scoperta del cancro all’occhio

Lo strano caso della signora Cousins comincia nell’estate del 2018 quando si reca al pronto soccorso dopo aver notato che uno dei suoi occhi era sporgente, lasciandola con la sensazione che si fosse come allungato. I medici presumevano che avesse subito una piccola emorragia all’occhio e le consigliano di vedere un ottico, il quale chiede di poter studiare i selfie sul suo telefono; aveva sei anni di foto sullo smartphone, ma l’oculista voleva scrutare ancora più indietro.

Emma ​​ha dichiarato: “È stato a quel punto che ho pensato “oh no, c’è qualcosa che non va”. Sono riuscita a trovare le mie foto di quando avevo 15 anni. “L’oculista ha detto che non lo sapeva con certezza, ma sembrava che qualcosa fosse cresciuto dietro il mio occhio da quando avevo 17 anni.”

Confrontando le immagini, la signora Cousins ​​ha notato sottili differenze, mentre il suo occhio sembrava crescere e gonfiarsi nel tempo. Una risonanza magnetica ha rivelato che aveva un grosso tumore che cresceva dietro l’occhio ed è stata eseguita così una biopsia per vedere se poteva essere salvata. I medici le hanno risposto che aveva una rara forma di cancro del sarcoma, inizia in tessuti come ossa o muscoli e in questo caso le avrebbe fatto perdere anche l’occhio.

Emma era disperata: “Ho pensato “no, non può essere, sono troppo giovane” e il dottore, poi, sembrava molto nervoso e spazientito. Mi ha detto “l’occhio dovrà venire fuori”, sono l’unica persona in Inghilterra con questa rara forma di cancro, la chemioterapia non avrebbe funzionato. Mi aveva anche consigliato di non cercare su Google, ma ovviamente è stata la prima cosa che ho fatto quando ero da sola. – ha raccontato Emma – “Vorrei averlo ascoltato, perché tutto quello che ho trovato erano pagine in cui si spiegava come il tumore si diffondesse ai polmoni causando la morte. Mi sono fatta prendere dal panico e la realtà ha preso il sopravvento: stavo per perdere l’occhio e avevo il cancro.”

L’operazione

I chirurghi hanno eseguito l’operazione nel giugno del 2018, avvertendo la signora Cousins ​​che avrebbero rimosso quanto più tumore possibile, ma sarebbe rimasta sfigurata. Emma ​​ha dichiarato: “Ho dovuto dirlo ai miei figli perché, senza più un occhio, non potevo nasconderglielo. Ho detto che avrei dovuto farmi rimuovere l’occhio per stare meglio. Ero nervosa, ma sapere di avere il cancro e quanto potesse essere grave mi ha fatto sentire un po’ meglio. Perdere un occhio per la possibilità di salvarmi la vita era un rischio che ero disposta a correre. Penso che una delle cose peggiori sia avvenuta dieci minuti prima della rimozione dell’occhio, una delle infermiere ha disegnato una freccia sulla mia fronte per evidenziare quale fosse da asportare, ero nel panico, temevo che avrebbero rimosso l’occhio sbagliato per errore. La mia preoccupazione principale era cosa sarebbe successo con i bambini: mia figlia era così giovane all’epoca, quindi non si sarebbe ricordata nulla di me.”

E le battaglie della signora Cousins ​​non sono finite dopo aver superato l’operazione. Un ciclo di sei settimane di radioterapia per uccidere le cellule tumorali rimanenti l’ha portata in terapia intensiva. Ha combattuto anche i sintomi debilitanti legati alla sclerosi multipla fulminante, che l’hanno lasciata “completamente paralizzata”. Di quei giorni ricorda: “Non potevo nemmeno parlare, era come essere completamente chiusa nel mio corpo, incapace di comunicare. I medici hanno detto alla mia famiglia che sarei morta, ma con loro sorpresa ho riacquistato la capacità di parlare, le mie braccia hanno iniziato a funzionare e mi sono lentamente ripresa al punto che ora posso camminare da sola, anche se non così bene come prima”.

I medici sono comunque rimasti lo stesso sconcertati dalla reazione avversa e non è ancora chiaro molto sul motivo per cui Emma ​​abbia sofferto così tanto dopo l’intervento chirurgico. Non appena si è vista con un occhio, la signora Cousins ​​si è resa conto che sembrava “diversa da chiunque altro”: “La prima cosa che ricordo di aver pensato è stata “wow, non sembra così male come pensavo. Ci sono voluti ancora alcuni mesi prima che tutto si sistemasse e i lividi fossero diminuiti, ma sembrava molto più bello di quanto avessi immaginato – ha ammesso – in realtà mi è piaciuto perché ora con trucco e capelli in ordine sto bene, mentre tutti notano quanto io sia diversa e cerco di essere all’altezza della mia diversità con le mie bende per gli occhi. Dopo tutto, mi fisseranno comunque, quindi perché non dare loro qualcosa da guardare?

Alla signora Cousins ​​spettava una protesi all’occhio, ma il risultato finale non la convinceva più di tanto, le sembrava “falso” ed era anche una “seccatura”, per questo ha preferito indossare occhiali e bende per gli occhi.

La rivincita su Tik Tok

Nel corso del tempo, si è sviluppato un piccolo foro nell’orbita vuota, causato dalle radiazioni. Emma sta aspettando di sottoporsi ad un intervento che rimuoverebbe un pezzo di pelle dalla sua gamba per coprire il buco nell’orbita, ma non è chiaro quando ciò accadrà: “Le radiazioni hanno ucciso le vene attorno al bulbo oculare ormai vuoto, non fornendo più alla pelle il sangue necessario per mantenerla viva, ecco perché si è formato questo buco. Ho aspettato più di un anno per l’operazione, ma ora il buco si sta allargando, cose semplici come fare una doccia o essere sotto una pioggia battente possono essermi fatali. Il buco è direttamente collegato ai miei polmoni, il che significa che qualsiasi cosa vada nei miei occhi può entrare nei miei polmoni. Devo stare lontana da una piscina e devo fare attenzione quando mi lavo perché potrei annegare.”

Nonostante la sua sofferenza, ha ricevuto l’attenzione da tutto il mondo su TikTok, per aver condiviso video unici e divertenti che la ritraggono spegnere candele col buco attorno all’orbita. “È così potente”, ha aggiunto un altro fan. Qualcun altro ha commentato: “Senza offesa, sembra che i tuoi occhi respirino, ma tu sei bellissima”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here