Muore a 65 anni Deon Estus, bassista degli Wham! e collaboratore di George Micheal

0
173
Deon-Estus

Si è spento a 65 anni Deon Estus.

È stato il bassista a supporto del duo rock Wham! oltre ad aver suonato il suo basso nei primi due progetti da solista di George Michael.

Si stringe attorno alla sua figura tutto il mondo della musica rock.

Il commiato del mondo del rock e della compagna

A comunicare la scomparsa del musicista è il team che gli seguiva la comunicazione che ha pubblicato un post sulla sua pagina di Twitter.

“È con profonda tristezza che comunichiamo che Deon Estus è morto questa mattina .Deon era principalmente conosciuto come il terzo membro degli Wham! Deon era appassionato di musica e amava interagire con i suoi fedeli fan”, recita il post.

Un grave lutto per tutto i fan degli Wham! e non solo.

La compagna del bassista Brenda Kay Pearce l’ha voluto salutare con un post pubblicato sulla sua pagina Facebook. “Mio carissimo e amatissimo partner, mia persona speciale di 4 anni passati e tutto, posso ricordare le nostri conversazioni fino al giorno prima. Il mio cuore avrà bisogno di tempo per guarire. Riposa in pace Deon. Ti amo per sempre”.

Il legame con George Michael

Deon Estus aveva scritto insieme a George Michael la canzone ‘Heaven Help Me’ che appare sul disco Spell e che è riuscito a raggiungere la posizione numero 5 dell’importantissima classifica Billboard Hot 100 chart.

Correva l’anno 1989.

In assoluto Deon Estus ha lavorato con moltissimi musicisti della scena rock internazionale: Elton John, Marvin Gaye, Tina Turner e Annie Lennox, tra gli altri. Nel 2016, il bassista aveva salutato il compianto George Michael in un’intervista a Billboard: “Sono ancora in shock. Non sono ancora riuscito a capacitarmene, ma parlarne aiuta un po’. È bello pensare a tutti quei tour fantastici, le registrazioni e tutte quelle persone che ha aiutato e continuato ad aiutare. Sono davvero fortunato ad averlo conosciuto”.

Tra i due musicisti esisteva un legame professionale molto fort e. Deon Esus – insieme a diversi altri musicisti – nel 2018 era partito per il tour commemorativo di George Michael, suonando in diversi paesi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here