La Regina Elisabetta non sopportava un importante uomo politico: ecco perché

0
86
Regina-Elisabetta

La regina Elisabetta è molto amata sia dai suoi sudditi che dai suoi ammiratori internazionali, a causa della sua presenza elegante e atprevpe. Sappiamo bene che la Regina di Inghilterra ha un bel carattere forte e non poche volte si è fatta sentire su argomenti scottanti. Ed una volta ha addirittura rifiutato di assegnare il titolo di “Cavaliere” a un personaggio politico britannico di fondamentale importanza solo per “vendetta”.

La regina Elisabetta porta rancore

La regina Elisabetta ha rifiutato il titolo di Cavaliere all’ex Primo Ministro inglese Tony Blair a causa di un “ancora vivo risentimento“.

Così ha dichiarato il commentatore reale Richard Kay. La rabbia della Regina risale a un fatto del 1997: proprio così, e si tratta della morte della Principessa Diana e il comportamento che l’allora Primo Ministro avrebbe adottato.

Allora, Tony Blair – il cui mandato da primo ministro era appena iniziato – ha avuto comportamenti poco apprezzati mentre la famiglia reale era in lutto per la perdita della Principessa del Galles.

“Ma è il fatto che abbia pubblicizzato il tutto nel suo libro autobiografico che ha fatto infuriare la Famiglia Reale”, ha spiegato Richard Key.

Uno dei comportamenti che ha fatto maggiormente arrabbiare la Regina, l’arrivo al funerale di Lady D prima della Regina. Che ad ogni evento deve arrivare per prima.

In quell’occasione Blair arrivò prima della Regina.

Si vocifera inoltre che in un’occasione la moglie del primo ministro abbia avuto comportamenti poco consoni, almeno dal punto di vista della monarca: per esempio, in occasione del loro primo incontro, la first lady non si sarebbe inchinata.

La Regina anche contro Tony Blair

Ma possibile che la Regina Elisabetta sia capace di mantenere il “muso” così a lungo? Avrebbe fatto di più. A quanto pare, la monarca si sarebbe rifiutata di introdurre il successore di Tony Blair Gordon Brown all’Ordine della Giarrettiera, perché altrimenti questo avrebbe significato dover introdurre anche lui.

E questa circostanza rappresenta qualcosa di eccezionale: durante il suo regno, Elisabetta ha assegnato il prestigioso titolo ad alcuni degli uomini e delle donne di maggior rilievo nazionale, incluso (fino a Toby Blair) ogni primo ministro inglese.

Tony Blair era stato eletto Primo Ministro con 179 voti a favore e poi è stato in carica per ben tre mandati consecutivi. Sono passati ormai 14 anni dal termine de suo incarico, ma la sua figura è rimasta impressa anche a livello internazionale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here