Studio mostra il tasso di mortalità sulle strade Europee: l’Irlanda è la più sicura. E l’Italia?

0
218

Un post su Reddit ha scatenato un’accesa conversazione sulla sicurezza stradale.

Si tratta di uno studio sul tasso di mortalità nelle autostrade europee. L’indagine è stata condotta da Statista, un portale web tedesco per la statistica. Il sito rende disponibili i dati raccolti da altre istituzioni che si occupano di ricerca. Nel loro database sono presenti statistiche riguardanti più di 80.000 tematiche, provenienti da più di 22.000 fonti diverse.

Ecco il post in questione:

La ricerca è stata condotta su un campione di 1000 km di autostrade per nazione, comprendendo 22 delle nazioni facenti parte dell’Unione Europea. Le fonti arrivano direttamente dalla commissione europea: i dati riguardanti il tasso di mortalità risalgono al 2016, mentre i limiti di velocità imposti sulle diverse autostrade sono aggiornati al Giugno 2021.

In cima alla classifica troviamo la Bulgaria, con una media di 83,1 decessi per 1000km e un limite di velocità di 130 km/h.

Secondo in classifica il Belgio, con una media di 56,2 decessi. Al terzo posto troviamo la nostra nazione, l’Italia, con una media di 39,5 decessi. All’ultimo posto invece si trova l’Irlanda, con uno schiacciante 5,6.

Il sito pubblica uno studio ufficiale, ma a quanto pare i conti non tornano… Dati sbagliati e confusione sulle fonti, il web li critica

Pare che i guidatori irlandesi abbiano delle prospettive più rosee rispetto al resto dei compagni europei, e alcuni utenti del luogo spiegano il perché.

Un utente spiega che: “Per capire il basso tasso mortalità di incidenti autostradali in Irlanda, prima bisogna capire e vedere gli spot irlandesi sulla sicurezza stradale, che hanno inorridito generazioni di guidatori”.

Un altro ne trova la causa nella recente costruzione delle autostrade: “Wikipedia spiega che le autostrade irlandesi sono abbastanza nuove, le più vecchie risalgono al 1980 ma la maggior parte sono state costruite tra gli anni ’90 e il 2000“.

Un utente rumeno spiega invece il perché la Romania si trovi al quarto posto della classifica, subito sotto l’Italia: “La maggior parte dei guidatori qui sono terribili, i peggiori che abbia mai visto in Europa; la cosa divertente è che si ritengono i numeri 1. Guidano senza minimamente curarsi della loro vita o quella degli altri, per questo la Romania ha il più alto tasso di mortalità stradale (non solo sulle autostrade) in Europa”.

Alcuni però trovano delle discrepanze nello studio: la poca chiarezza sull’unità di misura e soprattutto sul metro di giudizio utilizzato lasciano perplessi i più, ma sbagliare i limiti stradali non è tollerato dal pubblico di internet, che non manca di far notare diversi errori:

“Il limite generale di velocità nelle autostrade in Svezia è di 110km/h. 120km/h è un eccezione”.

“Vorrei dire lo stesso. Che io sappia, il limite in Grecia è di 130mk/h”.

“Il limite di velocità in Olanda è di 130mk/h, però è limitato a 100 o 120 per la maggior parte delle ore”.

Un altro utente commenta con non poco sarcasmo: “Quindi il tasso di mortalità è del 2016, ma i limiti del 2021? Perché non ci aggiungiamo pure auto costruite nel 1925, tanto per essere precisi?“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here