Come sta la Principessa Charlene dopo la malattia? La rara testimonianza dei genitori

0
1017

I genitori della principessa Charlene di Monaco hanno fornito una rara versione sulle lunghe battaglie della figlia per la propria salute, che l’hanno tenuta per molto tempo lontana dalla luce dei riflettori dei media ed anche incapace di adempiere ai suoi obblighi reali.

Dopo che le complicazioni di salute hanno costretto la principessa, nata in Zimbabwe, a rimanere bloccata in Sudafrica per ben dieci mesi, le voci su quello che stesse realmente accadendo hanno iniziato a intensificarsi. Una fonte ha dichiarato alla rivista Page Six che la reale 43enne sarebbe “quasi morta” a causa di una grave infezione all’orecchio, al naso e alla gola, manifestata dopo essersi sottoposta ad un intervento chirurgico.

“Non è giusto che venga ritratta come se avesse qualche tipo di problema mentale o emotivo” – ha detto sempre la fonte – “Non sappiamo perché il palazzo reale stia minimizzando il fatto che sia quasi morta in Sud Africa”.

Parlando, infatti, con la rivista sudafricana YOU, i genitori della principessa, Mike e Lynnette Wittstock, hanno affermato come le condizioni di salute della figlia fossero davvero critiche e per questo Charlene ha sofferto molto: “Inoltre avevo il timore di poterle trasmettere qualsiasi tipo di virus. Aveva subito così tante di quelle operazione mediche che era molto vulnerabile”, ha confessato il padre.

Tuttavia, era anche fiducioso che sua figlia alla fine si sarebbe ripresa: “Mia figlia copriva a nuoto anche 20 km al giorno” – ha detto – “In base al modo in cui si allenava, sapevo che era una tosta e che avrebbe superato tutto questo, uscendone molto più forte”.

LEGGI ANCHE => Charlene di Monaco in un centro per dipendenze: come sta la Principessa?

La misteriosa malattia della principessa Charlene

Sebbene sia chiaro che i problemi di salute della principessa siano stati gravi, resta incerta l’origine della sua malattia. La comunicazione ufficiale rilasciata dal palazzo reale nel maggio 2021 ha confermato che la principessa stesse soffrendo per un’infezione otorinolaringoiatrica (orecchio, naso, gola) contratta durante una missione in Sud Africa per la salvaguardia della fauna selvatica, che le ha proibito di ritornare in Europa.

Poi però a novembre, dopo essere rientrata a Monaco, il marito di Charlene, il principe Alberto, ha parlato col magazine People, spiegando come sua moglie soffrisse di un grave esaurimento, sia emotivo che fisico. “Era chiaramente esausta, fisicamente ed emotivamente. Era sopraffatta e non poteva affrontare i doveri ufficiali, la vita in generale o anche la vita familiare”, ha raccontato Alberto.

Ha anche respinto ogni speculazione che insinuasse che la sua scomparsa fosse il risultato della chirurgia plastica o trattamenti facciali cancro, Covid-19 o collegata anche  ad una crisi coniugale tra i due: “Ovviamente ci sono state conseguenze dopo i suoi diversi interventi chirurgici e le operazioni a cui è stata sottoposta negli ultimi mesi” – ha spiegato il principe Alberto.

“Questo sicuramente è stato uno dei motivi per cui è stata assente in tutti questi mesi , ma a questo punto preferisco non commentare ulteriormente. Posso dire che soffriva di una stanchezza incredibile”- ha continuato poi – “Da un certo punto in poi non ha dormito bene  e non mangiava per nulla bene. Ha perso molto peso, il che l’ha resa vulnerabile ad altri potenziali disturbi. Un raffreddore o l’influenza o Dio ci aiuti, il Covid”.

Un’altra dichiarazione del palazzo del 19 novembre ha confermato che la principessa continuerà a essere lontana dai suoi impegni istituzionali  e non per un periodo di tempo considerevole. Risultando assente per un’apparizione prevista per la Giornata nazionale di Monaco, un comunicato ufficiale ha affermato che l’ex nuotatrice olimpica si stava riprendendo da uno “stato di profonda stanchezza generale“.

“Avendo combattuto con problemi di salute negli ultimi mesi, la principessa è attualmente in convalescenza e continuerà a farlo per le prossime settimane”, si legge. “Al fine di proteggere il comfort e la privacy, essenziali per la sua guarigione, la posizione della principessa rimarrà strettamente riservata”.

In assenza di Charlene, i suoi figli gemelli di sei anni – la principessa Gabriella e il principe Jacques – sono stati visti con in mano dei cartelli che dicevano “Ci manchi mamma” e “Ti amiamo mamma”.

I genitori smentiscono le voci sulla crisi coniugale

Inizialmente la scomparsa della principessa Charlene dalla vita pubblica aveva infiammato le voci di una potenziale rottura tra lei e il principe Alberto. Ma più fonti hanno negato questo gossip.

Il loro matrimonio è stato tormentato da scandali, dai presunti amori e relazioni illegittime del principe e la stessa principessa Charlene ha ammesso al Times di sentirsi molto sola a Monaco. Ma nell’intervista rilasciata a novembre, il principe Alberto ha sottolineato a People che la prolungata assenza di sua moglie “non ha nulla a che vedere con la nostra relazione“.

“Voglio che sia molto chiaro. Questi non sono problemi legati alla nostra relazione; non con il rapporto tra marito e moglie. Sono di diversa natura”, ha spiegato. Anche la cognata della principessa, Chantell Wittstock, ha smentito le voci della crisi tra i due: “Albert ama e sostiene Charlene al 100%” – ha detto parlando sempre a You Magazine – “Il loro matrimonio è forte e si supportano pienamente a vicenda”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here