Principe Andrea e caso Epstein, colpo di scena: “Questi documenti non esistono”

0
280

Si tratta di uno degli scandali più gravi che hanno colpito la famiglia reale.

Nell’Agosto 2021 il Principe Andrea, terzogenito della Regina Elisabetta, è stato accusato di abusi sessuali dalla presunta vittima, Virginia Giuffre. Lo scandalo va a collegarsi al caso federale del traffico sessuale portato avanti da Jeffrey Epstein e dalla compagna Ghislaine Maxwell.

Virginia Roberts Giuffre è stata vittima del traffico illegale di Epstein e ha dichiarato di essere stata violentata e sessualmente abusata dal Principe Andrea all’età di 17 anni. La ragazza ha denunciato per danni il Principe, dichiarando: “Ritengo responsabile il Principe Andrea di ciò che mi ha fatto. I potenti e i ricchi non sono esenti dall’essere responsabili delle proprie azioni“.

LEGGI ANCHE => Guardia Reale calpesta un bambino durante la marcia: immagini shock – VIDEO

Il Duca di York ha dovuto abbandonare la vita pubblica dallo scoppio dello scandalo e adesso sono saltate fuori delle novità riguardo al caso. Secondo quanto riportato dal ‘New York Post‘, i dati del tribunale attestano che la ragazza ha richiesto che il Duca mostri dei documenti medici, che attestino la sua impossibilità a sudare.

Il Duca aveva infatti usato questa informazione per difendersi dalle accuse di violenza. Nel 2019 aveva dichiarato, durante un’intervista per la BBC, che a causa di un infortunio di guerra, il suo corpo non è più in grado di produrre sudore. Giuffre aveva dichiarato che il Principe l’avesse violentata dopo una notte di alcool e balli in una discoteca di Londra nel 2001, e che fosse molto sudato. Se la condizione di salute del Principe fosse vera, proverebbe la sua non colpevolezza.

Il Principe Andrea si dichiara innocente ma i suoi legali rifiutano alcun tipo di collaborazione

I documenti del tribunale di Manhattan di questo Martedì rivelano che i legali di Giuffre hanno richiesto “tutti i documenti” relativi alla presunta condizione medica di “anidrosi, ipoidrosi o incapacità di sudare”. I legali del Principe Andrea hanno rifiutato la richiesta di Giuffre, dichiarando che si tratti di “molestie, si cercano informazioni confidenziali e private”. Affermano inoltre che “questi documenti non esistono, il Principe Andrew non ne ha possesso, custodia o controllo“.

I legali della ragazza hanno anche richiesto i documenti riguardanti gli impegni del Principe del 2001, quando sarebbe successo il fattaccio; in particolare, richiedono dettagli sugli spostamenti da e per un ‘Pizza Express’ e il ‘Club Tramp’, il nightclub in cui Giuffre ha dichiarato fosse accaduto l’incidente. Il Principe ha detto alla BBC di trovarsi al ‘Pizza Express’ la notte della violenza.

LEGGI ANCHE => Principessa Olandese festeggia il compleanno e scoppia lo scandalo: cosa è successo?

Gli avvocati dell’accusa chiedono anche dettagli sugli spostamenti del reale sul jet privato dell’amico pedofilo Epstein, sui viaggi da e per la Florida, New York, New Mexico e le Isole Vergini degli US – i luoghi delle case di Epstein. Hanno richiesto anche qualsiasi comunicazione tra il Duca di York, Epstein o Maxwell e i rispettivi legali riguardo ‘abusi sessuali’ o ‘relazioni sessuali’.

Dal suo canto, il team di avvocati del Principe ha rifiutato tutte le richieste definendole “esagerate, gravose e oppressive”, riportano i documenti del tribunale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here