Addio a Joan Copeland, l’attrice aveva 99 anni: chi è stata la cognata di Marilyn Monroe?

0
289

Nella giornata di ieri è venuta a mancare, all’età di 99 anni, l’attrice di Broadway Joan Copeland, al secolo Joan Maxime Miller. A comunicare la morte dell’attrice è stato il figlio Eric, che ha detto al quotidiano ‘Hollywood Reporter’ che la madre è morta serenamente nel sonno nel suo appartamento a Manhattan.

Joan Copeland era nata il 1° giugno 1922, quindi a breve avrebbe compiuto i suoi cento anni. Figlia di Isidore Miller e di Augusta Barnett era sorella del celebre scrittore Arthur Miller, autore di opere come ‘Morte di un commesso viaggiatore’.

Debuttò a Broadway nel 1948 e nella sua lunga carriera prese parte a diverse produzioni come ad esempio ‘Detective’s Story’ del 1966. Nel 1943 aveva sposato George Kupchik con il quale restò sposata fino al 1989 – anno della sua morte.

Nel 1956 il fratello Arthur Miller sposò la famosa attrice Marilyn Monroe e di conseguenza Joan ne divenne la cognata fino al 1961, quando la donna chiese il divorzio dopo che Miller aveva scritto la sceneggiatura de ‘Gli spostati’, giudicandolo troppo basato sulla sua vita.

Il film sarà poi l’ultimo interpretato dalla Monroe prima della sua morte, avvenuta nel 1962.
Joan Copeland prese parte anche a diverse soap opera come ‘Aspettando il domani’, creato nel 1951 e che andò in onda fino al 1986 e dove Joan comparve nelle puntate andate in onda tra il 1967 e il 1972.

Leggi anche -> Addio all’attrice Betty White, aveva 99 anni: c’è chi incolpa il vaccino anti-Covid ma la verità è un’altra

Su Twitter l’omaggio dei fan che l’hanno conosciuta di persona

Più tardi nella sua carriera ha interpretato la giudice Rebecca Stein nel telefilm ‘Law&Order’, tra il 1991 e il 2001, inoltre è comparsa in alcuni episodi di telefilm come ‘ER’ e ‘Chicago Hope’.

Al momento della notizia della sua morte in molti suoi fan si sono riversati su Twitter per lasciare il loro omaggio alla grande attrice.

Un utente ha scritto: “Ho conosciuto Joan Copeland cinque o sei anni fa, quando stavo lavorando a un programma radiofonico su suo fratello, Arthur Miller”.

Un altro utente ha riportato: “Ho avuto il grande onore di sedere con Joan Copeland al Teatro Pubblico di New York per la recita di ‘No Villain’, scritto da suo fratello Arthur Miller sulla loro infanzia. Era così eccitata dalla riscoperta di questa opera”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here