L’invasione russa in Ucraina in fase di stallo: ecco quali sono le (impensabili) ragioni secondo un ex-ministro

0
367

La guerra in Ucraina sta procedendo ormai da due settimane, generando tutta una serie di paure su un possibile avvio di un terzo conflitto mondiale e tutto quello che ne potrebbe derivare.

Eppure secondo un ex-ministro sovietico l’invasione starebbe arrivando a una fase di stallo, per una ragione del tutto impensabile.

ucraina invasione

Nella giornata di lunedì l’ex-ministro degli Esteri, Andrey Kozyrev, che servì negli Anni Novanta sotto il governo di Boris Eltsin, ha scritto un tweet dove ha elencato gli sbagli che Putin avrebbe messo in atto durante l’invasione dell’Ucraina.

Secondo Kozyrev Putin avrebbe sopravvalutato l’esercito russo e lo avrebbe fatto dal momento che ha investito miliardi di dollari per rimodernare le forze armate russe.

Eppure, sempre stando a quanto scritto da Kozyrev questi miliardi non sarebbero mai stati usati, ma sarebbero andati persi a causa di una dilagante corruzione nell’esercito.

Su Twitter l’ex-ministro degli Esteri ha scritto: “Il Cremlino ha passato gli ultimi 20 anni cercando di rimodernare le sue forze armate. Ma gran parte di quel budget è stato rubato e speso in mega-yacht a Cipro”. E queste sono accuse davvero gravi.

Ma perché questa certezza nelle parole di Kozyrev? Semplicemente per il fatto che Cipro è stata una delle destinazioni più gettonate dai funzionari russi che intendevano riciclare il denaro.

E non è certo un caso che la ‘Transparency International’ abbia classificato la Russia come uno dei Paesi più corrotti, dove il più grave problema si è verificato nel settore della difesa.

Ad avvallare le parole di Kozyrev questa settimana è stata anche l’esperta Polina Beliakova, che ha scritto su un settimanale che le truppe russe stanno combattendo con razioni scadute e attrezzature del tutto inadeguate.

E sull’uso delle armi nucleari…

Questi particolari hanno fatto in modo che l’invasione russa in Ucraina si stia protraendo così a lungo, mentre nei piani di Putin l’invasione doveva essere rapida.

E se qualcuno vede in questo attacco di Putin all’Ucraina il piano di un folle, Kozyrev dice che così non è. Secondo l’ex-ministro, infatti, Putin sa quello che sta facendo, ma non si aspettava la coesione dell’Occidente contro la Russia.

E proprio per il fatto che Putin è una persona razionale, Kozyrev ha dichiarato: “Dato che è razionale credo fermamente che non userà intenzionalmente armi nucleari contro l’Occidente”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here