Lutto nel mondo Rai: se ne va un pezzo di storia – ricordate la serie da 28 milioni di telespettatori?

0
1418

Lutto nel mondo Rai: se ne va un pezzo di storia – ricordate la serie da 28 milioni di telespettatori?Nato a Roma il 23 giugno del 1940, è morto ieri nella Capitale Biagio Proietti.

Nome che per i più giovani può non significare troppo, Proietti è stato il deus ex machina di una delle fiction di maggior successo nella storia della televisione italiana: parliamo dello sceneggiato giallo ‘Dov’è Anna?’

Uscito nel 1976 e composto da sette puntate, ha rappresentato un vero e proprio programma di culto capace di ottenere ascolti senza precedenti (e senza susseguenti, giacché da lì a poco si moltiplicheranno i canali e gli ascolti andranno spezzettandosi): parliamo di ben 24 milioni di telespettatori di media, con 28 milioni di telespettatori in occasione dell’ultima puntata.

La serie fu così di tendenza che portò all’eliminazione di una postilla del codice di polizia legato alla malattia mentale già prima dell’approvazione della legge Basaglia (che arriverà due anni dopo).

In tal senso, a suo tempo Proietti raccontò: “fino agli anni ’70 esisteva una norma del codice di polizia secondo cui se una persona rinchiusa in un manicomio veniva dichiarata guarita poteva uscire solo se un parente si assumeva la responsabilità del paziente”. Questa norma venne meno grazie alla serie culto ‘Dov’è Anna?’

Tale fu il culto che il 45 giri del tema musicale di Stelvio Cipriani, rimase a lungo nella hit parade italiana del 1976.

Sempre per la Rai ha sceneggiato altre importanti serie come Coralba e Philo Vance (entrambi polizieschi, nel secondo caso con un cast d’eccezione composto da attori del calibro di Giorgio Albertazzi e Virna Lisi).

Molto legato alla suspance e alla letteratura del mistero, ha sceneggiato horror (‘Black Cat’ di Lucio Fulci, nel 1981) e anche due piece per il teatro L’ultimo incubo di Edgar Allan Poe e Hammett N. 3241.

Come regista ha curato due commedie giovanili nella metà degli anni ’80 (‘Chewingum’ con Mauro Di Francesco, Massimo Ciavarro e Isabella Ferrari e ‘Puro cachemire’ con Mauro Di Francesco, Paola Onofri e Anna Galiena) e ha terminato con una miniserie per la TV (sempre in Rai, andrà in onda su Rai2) uscita nel 1989, il fantascientifico con alieni ‘Sound’ con l’ex Easy Rider Peter Fonda.

Da segnalare come molte delle sue sceneggiature sono state scritte in collaborazione con la moglie, la scrittrice Diana Crispo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here