Trenitalia sotto attacco hacker: colpa della Russia? Ecco cos’è successo

0
494

Nelle ultime ore Ferrovie dello Stato ha segnalato diversi disservizi: quest’ultimi sembrerebbero essere causati da un attacco hacker che ha bloccato alcuni sistemi di Trenitalia. L’attacco informato potrebbe essere riconducibile alla Russia.

A comunicare la notizia è stata l’agenzia dell’ANSA. Data la tipologia di attacco e il metodo di realizzazione, l’agenzia della sicurezza italiana sospetta che i disagi siano stati creati proprio da hacker russi. L’attacco informatico è in corso da questa mattina ed ha causato non pochi disagi a livello nazionale.

Subito dopo l’attacco, Trenitalia ha bloccato in toto la vendita dei biglietti ferroviari nelle biglietterie fisiche e nei dispositivi self service disponibili all’interno delle stazioni; continua invece senza interruzioni la vendita online. Nonostante sia dunque possibile avere accesso al servizio di trasporti, la situazione attuale ha creato non poco disordine all’interno delle stazioni italiane, delle quali usufruiscono ogni giorni migliaia di italiani.

Secondo quanto dichiarato stamattina da Ferrovie dello Stato è stata colpita, in maniera mirata, la rete informatica aziendale, mandata in tilt da quella che sembra essere una “infezione da cryptolocker“. Al momento sono in corso indagini più approfondite di verifica all’interno della rete colpita.

Ferrovie bloccate? Il comunicato ufficiale rassicura

Questa mattina Trenitalia ha lasciato una nota ufficiale: “Da stamani sulla rete informatica aziendale sono stati rilevati elementi che potrebbero ricondurre a fenomeni legati a un’infezione da cryptolocker. Sono in corso le attività di verifica sulla rete”.

“In via precauzionale sono state disattivate alcune utenze dei sistemi di vendita fisici di Trenitalia. Pertanto non è temporaneamente possibile acquistare titoli di viaggio nelle biglietterie e self service nelle stazioni, mentre è funzionante la vendita online”.

Inoltre hanno aggiunto: “Anche la prenotazione dei servizi delle Sale blu di Rfi potrebbe non avvenire con la consueta regolarità”. Poi hanno aggiunto una rassicurazione per tutti i passeggeri: “I passeggeri sono autorizzati a salire a bordo treno e presentarsi al capotreno per acquistare il biglietto senza sovrapprezzo e le disfunzioni registrate non impattano sulla circolazione ferroviaria che procede con regolarità”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here