Lutto nel mondo della fotografia, è morto il più grande: se esiste questo scatto è grazie a lui

0
845

E’ scomparso all’età di 78 anni Patrick Demarchelier, famosissimo fotografo francese che ha avuto la possibilità di immortalare per decenni le donne più belle del mondo. 

L’annuncio della morte di Demarchelier è stato dato dal suo staff, che ha pubblicato un post sui social per confermare l’addio al fotografo 78enne che viveva e lavorava a New York da una cinquantina d’anni.

patrick demarchelier

Come accennato, Demarchelier riuscì a fotografare alcune delle donne più famose del cinema, della musica e dello spettacolo in generale: basti pensare a Kate Moss e Jennifer Lopez, ma anche a Linda Evangelista e Angelina Jolie, fino ad arrivare a Madonna e Sofia Loren.

Demarchelier fu il fotografo ufficiale della principessa Diana 

Ma la vera ‘conquista’ del fotografo francese fu la principessa Diana. Nel 1989, infatti, Patrick Demarchelier venne scelto come fotografo ufficiale della Royal Family ed in particolare proprio di Lady D, che apprezzava moltissimo lo stile dell’artista transalpino.

Demarchelier era apprezzato anche da altri reali, dato che ricopriva il ruolo di fotografo ufficiale di Alberto di Monaco e Charlene Wittstock.

Nato nel 1943 a Le Havre, in Francia, Demarchelier arriva a Parigi all’età di 20 anni per coltivare la sua passione per la fotografia. Dopo l’esperienza come assistente di Hans Feurer, Demarchelier lavorerà per diversi periodici – tra cui Elle e Marie Claire – e scatterà foto per importantissimi brand come Yves Saint Laurent e Dior.

Dal 1975 il fotografo francese decide di trasferirsi a New York, dove collabora con testate di livello assoluto: tra queste vale la pena menzionare Vogue, GQ, Rolling Stone, Elle, Newsweek, Esquire e molte altre ancora. Dal 1992 al 2004 ha poi lavorato per Harper’s Bazaar, la nota rivista di moda statunitense che si rivolge principalmente al pubblico femminile.

demarchelier diana

Come accennato in precedenza, sono soprattutto le case di moda a stringere rapporti con Demarchelier, in modo tale da poter godere degli splendidi scatti del fotografo francese per le campagne pubblicitarie. Oltre alle già citate Dior e Yves Saint Laurent, Demarchelier ha scattato foto per Armani, Calvin Klein, L’Oreal, Gianfranco Ferré, Lacoste, Ralph Lauren e tanti altri.

Era un professionista impeccabile, acclamato non solo dagli artisti francesi, ma anche da quelli americani e italiani (Gianni Versace, Armani, Moschino e Ferré su tutti).

Nel 2018 venne accusato di molestie sessuali da sette donne

Demarchelier era un’autentica celebrità, tanto da essere ripetutamente citato anche nel mondo del cinema e delle serie TV. Gli appassionati di film avranno certamente notato come il suo nome venga pronunciato più volte in Il Diavolo veste Prada (2006, con Meryl Streep); inoltre, Demarchelier compare in Sex and the City e nel video di Obsessed, noto brano di Mariah Carey.

Anche molte copertine di album sono state firmate dal fotografo francese. Basti pensare a Justify My Love di Madonna, ma anche ad alcuni dischi di Britney Spears, Elton John e Celine Dion.

Demarchelier ha poi realizzato foto per le locandine di alcuni film, tra cui James Bond – La morte può attendere (2002), Dick Tracy (1990) e Bugsy (1991), e ha fotografato in bianco e nero personaggi come Michelle Obama, Prince, Azzedine Alaïa, Robert De Niro e Hillary Clinton.

L’unico neo della sua carriera è l’accusa di molestie sessuali nei suoi confronti: Demarchelier venne coinvolto nello scandalo #MeToo nel 2018, con sette donne che riferirono di essere state molestate dal fotografo di Le Havre.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here