Tu si que vales, muore un protagonista del talent show: “Adesso ballerai con gli angeli”

0
661

Una triste notizia si è abbattuta stamani sul comune di Vittoria, nel ragusano: è morto questa mattina uno dei residenti del comune, Angelo Marotta, in un tragico incidente stradale avvenuto proprio a Vittoria, in via Garibaldi. L’uomo era molto conosciuto nella piccola cittadina.

Era diventato un volto ormai celebre dopo aver partecipato al talent show di canale 5 ‘Tu si que vales‘, nella puntata andata in onda solo qualche mese fa, il 30 Ottobre 2021. “Sono di Ragusa provincia di Vittoria”, aveva esordito così sul palco, facendo poi divertire il pubblico con una gag diventata quasi iconica.

L’uomo che si era esibito in un numero di danza comico con acrobazie ormai non c’è più, morto in un tragico incidente che ha sconvolto l’intera città. Aveva 63 anni ed era molto stimato dai concittadini, conosciuto come un uomo molto buono. L’incidente si è verificato intorno alle 5.30 del mattino.

L’uomo tornava da Scoglitti e si trovava a transitare su via Garibaldi quando, ad un tratto, ha improvvisamente perso il controllo della sua automobile e si è schiantato contro le auto in sosta al limitare della carreggiata. Al momento i rilievi sono stati effettuati dalla Polizia Municipale e sono in corso gli accertamenti che dovranno meglio chiarire le dinamiche dell’incidente.

Ancora ignote le cause dell’incidente

Tra le pochissime informazioni ad oggi note, il 63enne avrebbe passato la serata in una nota discoteca della zona e stava rientrando a casa nelle prime ore del mattino. Non si escludono un malore improvviso o un colpo di sonno come cause della perdita di controllo del mezzo.

Angelo Marotta si guadagnava da vivere facendo piccoli lavoretti in giro, soprattutto nel campo dell’edilizia. Sul ‘Nuovo Sud’ è stato riportato: “Non si esclude che l’incidente possa essere dovuto a un malore. La salma si torva all’obitorio del cimitero di Vittoria a disposizione dell’autorità giudiziaria. I rilievi sono stati eseguiti dalla Polizia municipale che sta verificando le modalità dell’accaduto”.

In tantissimi hanno scritto dei messaggi di cordoglio in occasione della sventurata morte del 63enne; tra i messaggi qualcuno ha scritto “Adesso ballerai con gli angeli” e “Grande Angelo, R.I.P. mi dispiace”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here