Una disparità “terribilmente palese” fra i figli di Kate e William: ecco cosa succede (e cosa succederà)

0
601

Mentre Harry e Meghan danno l’ennesimo schiaffo alla regina ritornando in Europa ma ignorando il Regno Unito con una scusa definita “banale”, l’esperta reale Daniela Elser analizza la progressiva “disparità” fra i figli di Kate e William, e cosa accadrà fra qualche tempo…

Le dinamiche delle famiglie reali sono, da sempre, molto difficili da comprendere a un occhio esterno, ma riescono sempre a suscitare un fortissimo interesse in tutto il mondo.

figli-kate-william

Per tale ragione da anni e anni, oramai, si sono andate creando quelle figure note come “esperti reali”, il cui obiettivo è quello di studiare e analizzare le dinamiche che animano e sottendono la vita reale con i suoi rigidi codici di comportamento.

Fra questi una delle più note è Daniela Elser, una giornalista specializzata, appunto, delle tematiche riguardanti la royal family britannica.

L’esperta ha analizzato un fattore importantissimo della royal family: i figli di William e Kate. 

Analizzando qual è la situazione odierna, ossia il fatto che l’impegno di Harry nei confronti della famiglia reale sia venuto meno, moltissime responsabilità ricadranno sui giovani principini.

Ma non in modo equo. Il fatto che il piccolo George diventerà re, infatti, sta già generando una crescente disparità fra lui e i suoi fratelli, a cui tuttavia spetteranno compiti altrettanto ardui.

Una disparità “terribilmente palese” fra i figli di Kate e William: parla l’esperta reale

Il compleanno ufficiale della regina è alle porte, con i festeggiamenti per il suo 96esimo compleanno che sono quanto mai imminenti.

Sebbene il suo compleanno ufficiale sia a giugno, è nei prossimi giorni che Sua Maestà dovrà aggiungere al lungo elenco degli eventi rilevanti dell’anno il suo compleanno, che si colloca in un momento storico quasi senza precedenti: il Giubileo di Platino.

Alcuni arredi commemorativi, come i cucchiai, sono già pronti per l’evento e verrano posati su tutti i tavoli della Gran Bretagna a Giugno, mentre il paese intero potrà godere di un lungo weekend festivo di ben 4 giorni nel quale si svolgeranno eventi quali il Trooping the Colour. 

Rimane però in sospeso una grande questione, che torni oggi in auge più che mai vista l’età oramai avanzata di Sua Maestà: quella del “ricambio” di reali.

Il principe Andrea è oramai macchiato dalle questioni legali, e Harry si è dato alla fuitina con Meghan. Restano allora come “presidio” reale giovanile William e Kate, su cui ricade un’altissima responsabilità.

Kate, soprattutto, essendo la madre di due reali di “ricambio”, sebbene sia poco carino utilizzare tale terminologia, ha addosso un impegno enorme nei confronti della corona britannica.

Il piccolo principe Giorgio, che ora ha 8 anni, ha davanti a sé una lunga vita come regnante e responsabile diretto dei rapporti con il parlamento inglese.

quando-sarà-re-principe-george

Fra gravosi impegni di cavalleria e rapporti istituzionali con il parlamento, il suo futuro è praticamente già scritto, e questo darà vita a dinamiche abbastanza complesse con i suoi fratelli nel futuro prossimo.

L’esperta reale ha fatto notare che se da bambini Harry e William sono stati cresciuti esattamente nello stesso modo, la disparità fra George e i suoi fratelli, Charlotte e Louis, si farà terribilmente palese.

Un fenomeno descritto come “inevitabile, triste ma inevitabile”.

Un atteggiamento stoico, quello che dovrà avere George, e che la Elser paragona a quello che ha dovuto avere la principessa Anna.

Ma non solo. Oltre che ad avere la responsabilità di essere, in qualche modo, i genitori e diretti responsabili dei reali che porteranno avanti la monarchia, avranno un altro, gravoso impegno verso la corona.

Oltre ad essere gli unici reali a lavorare per la corona al di sotto dei 50 anni, “saranno sovrastati dalla responsabilità di far sembrare la monarchia in qualsiasi modo rilevante per i giovani britannici (e chiunque sia rimasto nel Commonwealth) e con l’iniezione di un pizzico di verve giovanile”.

Un compito che spetterà soprattutto a Charlotte e Louise mentre George dovrà ricoprire il suo ruolo di re.

Un compito che, almeno, potranno fortunatamente condividere insieme, ma che creerà nel breve termine delle terribili disparità di trattamento fra George e i suoi fratelli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here