Denise Pipone, risvolto shock: l’ultimo indagato è un conduttore tv

0
968

La scomparsa della piccola Denise Pipitone è un mistero che tiene con il fiato sospeso l’intera Italia da ben 17 anni. La piccola è originaria di Mazzara del Vallo e ne sono state completamente perse le tracce nel lontano 2004. La piccola Denise stava giocando nel giardino in garage mentre la nonna preparava il pranzo.

Quella fu l’ultima volta in cui Denise Pipitone fu vista; dal cortile era uscita per strada, aveva appena raggiunto il portone della sua abitazione e la zia l’aveva vista, ma soltanto per un istante. Un secondo dopo la bambina è sparita, lasciando dietro di sé nessuna traccia o indizio che ne abbia reso possibile il ritrovamento. Il caso della sua sparizione è uno dei più complessi e importanti -e potremmo aggiungere longevi- di tutta la cronaca italiana.

La sua storia ha portato a dei collegamenti anche al di fuori dei confini del nostro paese ma nessun indizio, dichiarazione o presunta somiglianza hanno riportato a casa la piccola Denise. La madre, Piera Maggio, da allora non ha più trovato pace ma a nulla sono serviti tutti gli sforzi: indagini, processi, interrogatori, errori, false piste. Di Denise non è rimasta nessuna traccia e la madre cerca disperatamente una risposta al mistero della sua bambina.

La storia di Denise è recentemente stata trasformata in un documentario in quattro episodi, disponibili per la visione sulla piattaforma streaming Discovery+ e sul canale in chiaro Nove. La docuserie è stata prodotta da Palomar Doc e diretta da Vittorio Moroni, che cerca di ricostruire ogni dettaglio di quella fatidica mattina dell’1 Settembre 2004. Nella serie-documentario vengono ripercorsi tutti gli attimi successivi alla sparizione della bimba di 4 anni, che giocava con il cuginetto nel giardino di casa.

Un altro tema trattato è la vera identità del padre della piccola Denise; un risvolto che in pochi si sarebbero aspettati e che è venuto alla luce soltanto dopo l’inizio delle indagini. Infatti Denise era figlia dell’amante di Piera Maggio, diventato poi suo marito. Uno scandalo che ha fatto del caso una vera e propria bomba mediatica.

Denise Pipitone: accusato Milo Infante

Negli anni tutte le piste seguite dagli investigatori si sono rivelate delle strade senza uscita, ma dalla recente riapertura delle indagini è saltata fuori un’ipotesi clamorosa. Nelle ultime ore è stata rivelata una notizia davvero bomba ed è stato indagato per il caso di Denise Pipitone Milo Infante, conduttore del programma televisivo di Rai2 ‘Ore 14’.

Il conduttore aveva già dato la notizia attraverso il suo profilo Instagram solo qualche giorno fa. Nel messaggio condiviso con i suoi follower aveva rivelato di essere stato contattato dalla procura di Marsala: “I giudici indagano chi Denise l’ha cercata con tutte le forze. Giornalisti, ex pm, e non solo… Se qualcuno pensa che sia sufficiente per fermarci sbaglia. Continueremo a cercare Denise. Denise va cercata, non archiviata“.

Intanto le istituzioni sembrano aver perso le speranze sul caso della piccola Denise e sembra che la commissione d’inchiesta parlamentare -pensata per continuare ad indagare sul fatto- non verrà costituita. La madre Piera Maggio continua a non arrendersi e ha chiesto giustizia per la sua bambina: “Fino a che non avrò una dimostrazione diversa, continuo a lottare per lei“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here