Onanismo in pubblico travestito da Sailor Moon: l’assurda vicenda del maniaco dei Parioli

0
146

L’uomo era stato visto in più occasioni praticare autoerotismo nei parchi della Capitale, in particolare nella zona dei Parioli, travestito da Sailor Mercury. L’assurda vicenda e l’arresto

Nelle grandi città, si sa, è molto probabile incappare in bizzarri personaggi di qualsiasi tipo.

travestito-sailor-moon-masturbazione-roma

Ma la vicenda accaduta a Roma, forse, li supera tutti. Stiamo parlando di un uomo, un maniaco, per la precisione, che travestito da Sailor Mercury si recava nei parchi della capitale, per la precisione a Roma Nord, per masturbarsi.

Era stato avvistato aggirarsi nei giardini tra via di Vigna Filonardi e via Ruggero Fauro intento a praticare autoerotismo.

I residenti della zona sono poi riusciti a filmarlo, e alla fine le immagini sono finite in mano ai carabinieri dei Parioli.

Ed è in quella zona che le forze dell’ordine lo hanno rintracciato proprio mentre stava per indossare uno dei “costumi di scena”.

Si masturbava in pubblico travestito da personaggi dei cartoni animati – L’arresto del maniaco di Roma

A seguito delle segnalazioni ricevute attraverso i video, i Carabinieri hanno avviato una serie di indagini appostandosi nelle zone interessate dalla presenza del maniaco.

Quest’ultimo si spostava proprio a ridosso, per altro, delle scuole, nel quadrante attorno a via Ruggero Fauro e piazzale delle Muse.

I negozianti della zona hanno confermato di aver più volte avvistato l’uomo, sempre travestito.

Sono ancora in corso gli accertamenti, ma è certo che all’interno della sua auto avesse altri costumi, fra i quali uno da cheerleader e uno da spiderman.

L’uomo, che è stato denunciato, arrivava nel quartiere Parioli da una zona fuori Roma, un quartiere, per la precisione, al di fuori del Grande Raccordo Anulare.

Non ci sono tuttavia precedenti a carico dell’uomo, che risulta totalmente incensurato e si è scoperto avere un’attività commerciale in periferia.

Saranno ora i magistrati a decidere il da farsi, con l’obbiettivo, ovviamente, di fermare le azioni dell’uomo ed evitare che possa recarsi in altre zone della città.

Il modus operandi era sempre lo stesso, ma differenti i costumi. L’uomo li indossava, si recava nei parchi pubblici e poi si masturbava sotto gli occhi attoniti dei passanti.

Sconcertate, soprattutto, le mamme degli studenti delle vicinissime scuole dove l’uomo si recava per compiere atti osceni.

Spetterà ora ai magistrati ricostruire gli spostamenti delle ultime settimane dell’uomo, e capire se le sue azioni si siano “limitate” alla masturbazione o possa aver perpetrato molestie ai danni di qualcuno.

Quel che è certo è che i residenti della zona si erano spaventati, e per tale ragione lo hanno filmato, nella speranza poi che le forze dell’ordine intervenissero in merito.

L’uomo è stato attualmente denunciato per atti osceni aggravati in luogo pubblico, ma sono ancora in corso le indagini per comprendere il da farsi.

Da quello che emerge non sembra essere affetto da alcuna patologia mentale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here