Fedez, che figuraccia: “Chi ca**o è?” | E voi conoscete questo pezzo di storia della cultura italiana?

0
207

La figuraccia di Fedez ha svolto un po’ il ruolo di apripista di un dibattito sull’effettivo livello di cultura dei trentenni. La polemica

E’ stato durante la diretta del podcast ‘Muschio Selvaggio’ che Fedez ha fatto uno di quegli scivoloni che verrà ricordato per anni.

fedez-strehler

La puntata in questione è quella in cui l’ospite d’onore era Gerry Scotti, che per altro ha raccontato uno spiacevolissimo episodio della sua vita privata.

E’ stata in quell’occasione che Fedez ha fatto una gaffe culturale ritenuta da moltissimi come imperdonabile e segno di una generazione che dei grandi personaggi della cultura non ha la benché minima contezza.

Clamoroso scivolone culturale di Fedez, insorgono web e giornalisti

La gaffe è accaduta quando Gerry Scotti, parlando con lui e Luis Sal, l’altro conduttore e ideatore del podcast, ha fatto riferimento a Strehler, uno dei più importanti registi teatrali italiani nonché direttore artistico sia in Italia che all’estero.

Fedez in un primo momento ha annuito poi, con fare confuso, sbagliando il nome del regista ha chiesto, rivolgendosi alla telecamera: “E chi ca*** è Streller ragà?”.

Gerry Scotti, molto seriamente, gli ha risposto: “Uno dei più grandi registi ed attori di teatro italiani”.

gerry-scotti-fedez-Strehler

“Ah scusatemi”, ha risposto Fedez, che in preda all’imbarazzo ha cambiato argomento.

Se è riuscito ad uscire da quell’imbarazzo del momento, però, il web di certo non lo ha perdonato.

E non solo.

Vari giornalisti lo hanno “fulminato”, fra i quali Selvaggia Lucarelli, che ha tuonato: “Chi è? Solo il più grande regista teatrale, colui che ha dato il nome allo storico teatro della tua città”.

A coda anche altri giornalisti lo hanno attaccato, come Guia Soncini: “E bene accorgersi che nessun trentenne sa chi fosse Strehler ha polemizzato “né altri nomi pure più importanti della cultura italiana che diversamente da Foscolo non sono in programma”.

Su Il Foglio, Crippa pungola ulteriormente chiedendosi “Perché lo Stato ha pagato la scuola dell’obbligo fino a 16 anni?”.

Insomma, se la polemica così come si è accesa si spegnerà nel fuoco fatuo dell’internet, la sua figuraccia sicuramente verrà comunque ricordata.

Anche i social hanno, ovviamente, alimentato il dibattito, e anche in questo caso gli schieramenti sono stati due: coloro i quali si sono detti scandalizzati dal fatto che Fedez non fosse al corrente di chi fosse Strehler, considerando, a maggior ragione, che il regista fosse di Milano, e chi invece giustifica l'”ignoranza” di Fedez con il fatto che sia troppo giovane, considerando che aveva 10 anni quando il regista morì.

Va detto anche che facendo questo ragionamento dovremmo ignorare un’altissima percentuale, forse la più cospicua, dei grandi autori, registi, scrittori e tutti coloro che sono stati esponenti della storia della cultura italiana, di cui hanno scritto le pagine più belle.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here