Mike Tyson, rivelazione shock: “Morirò molto presto”

0
193

Durante l’ultima puntata del suo podcast, l’ex campione dei pesi massimi Mike Tyson ha rivelato di temere che la sua ora sia vicina.

Mike Tyson è stato l’ultimo pugile, il primo forse dopo Mohamed Alì, a catturare l’attenzione del pubblico mondiale e a far interessare anche i non appassionati al mondo dela boxe.  Il periodo storico era molto favorevole, quello tra gli anni ’80 e gli anni ’90, un momento in cui c’era la massima espansione del mondo della tv, con contenuti di ogni tipo che giungevano in ogni parte del mondo.

Mike TysonL’ingresso delle emittenti private nel palinsesto televisivo aveva ampliato la scelta e permesso il finanziamento massiccio delle aziende attraverso le pubblicità. Le emittenti avevano dunque cominciato ad acquistare i diritti dei grandi eventi sportivi, permettendo al pubblico di tutto il mondo di poterli osservare in diretta o differita. Se la parabola pugilistica di Mohamed Alì in Italia l’avevamo vissuta solamente tramite la narrazione giornalistica, quella di Tyson era stata vista da tutto il mondo.

Inoltre la potenza bruta del pugile americano, capace di atterrare l’avversario con un solo colpo, gli aveva dato grande fama, generando persino un’aura leggendaria attorno al suo nome. Per 4 anni non c’è stato nessuno in grado di rivaleggiare con Tyson e molti degli incontri finivano già al primo round. Tuttora detiene il record di più giovane campione del mondo dei pesi massimi, ed è stato il primo pugile a riuscire ad unificare i due titoli principali del mondo della boxe. Il pugile è diventato un personaggio al di fuori dal ring, il volto ed il nome identificativo dello sport nel quale eccelleva al pari di Jordan nell’NBA.

Mike Tyson, rivelazione shock: “Morirò molto presto”

I problemi personali, l’irascibilità e le vicende extra sportive hanno rovinato la carriera di questo grande sportivo, ma hanno contribuito ad aumentarne la fama, a renderlo un personaggio anche al di fuori del contesto della boxe. Ancora oggi ci sono milioni di persone che lo conoscono e lo seguono sul web.

Oggi Mike è un uomo più posato, che ha abbandonato gli eccessi che hanno caratterizzato la sua gioventù. Settimanalmente “S’incontra” con i fan nel suo podcast ‘Hotboxin with Mike Tyson‘, appuntamento in cui parla della sua vita, del suo passato e concede spesso delle rivelazioni interessanti. L’ultima puntata è stata molto intimista, Mike ha parlato di vita e morte con lo psicologo Sean McFarland e si è lasciato andare a delle confessioni che hanno lasciato tutti basiti.

La prima considerazione che ha trattato è quella sulla caducità della vita. Mike ha iniziato il discorso dicendo: “Moriremo tutti un giorno, naturalmente”, quindi ha aggiunto: “Poi, quando mi guardo allo specchio, vedo quelle piccole macchie sul mio viso, dico: Wow. Ciò significa che la mia data di scadenza si avvicina, molto presto”.

In un secondo momento ha invece parlato della correlazione tra denaro e felicità, smentendo coloro i quali ritengono che basti essere ricchi per essere felici: “Quando hai molti soldi, non puoi aspettarti che nessuno ti ami realmente”. Allo stesso modo rivela quanto sia falso il senso di sicurezza che può dare la ricchezza: “Credi di essere invincibile quando hai molti soldi, il che non è vero. Il denaro non ci rende immuni da una malattia o da un’incidente. I soldi non possono proteggerti da questo”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here