Romina, le forti parole rivolte alla famiglia: “Volevo lasciare un testamento…”

0
298

Romina Carrisi ha deciso di uscire allo scoperto parlando di un momento davvero molto delicato, facendo riferimento anche al testamento che ha realizzato per lasciare qualcosa di sé ai propri cari.

In tutti questi anni i fan di Albano e Romina hanno avuto modo di conoscere lil bellissimo legame che hanno costruito con i figli e anche il dolore immenso che è arrivato con la scomparsa di Ylenia, trascinando via con sé tutti loro.

La scomparsa della giovane donna ha creato una ferita profonda come una voragine incredibile, che ognuno dei Carrisi ha vissuto a modo proprio cercando di liberare il dolore… così come ha fatto anche Romina Carrisi.

“Volevo lasciare un testamento”

Solo poche settimane fa Romina Power ha deciso di raccontarsi a cuore aperto al fianco delle figlie Cristel e Romina Jr, ricordando davanti le telecamere anche Ylenia, sempre e comunque presente in ogni attimo della loro vita.

In particolar modo, Romina Jr, autrice del libro Se solo fossimo altrove, ha avuto modo di scrivere nero su bianco quali sono state tutte le sue paure, le emozioni più vere e anche le più difficili da vivere:Volevo lasciare un testamento, una dichiarazione di intenti e delle emozioni alla quale possono sempre attingere se dovessi mancare un giorno”.

Le dolci parole di Romina per la madre

A lasciate tutti senza parole sono state le rime che Romina Carrisi ha dedicato alla madre, come un vero e proprio testamento che la giovane artista ha rilasciato per la madre ma anche per i posteri… un modo per lasciare un segno tangibile di ciò che è stata e che continua ad essere la sua vita.

Infatti, nelle righe dedicate alla madre Romina e alla sorella la Carrisi recita: “Volevo dire a mia madre che senza di lei me ne sarei andata molto prima, e che la sua forza mi ispira e che il suo sorriso mi fa esplodere. Il suo amore mi fortifica e la sua pazienza mi scioglie. Volevo dire a mia sorella, quella che non ha rincorso il vento che mi ricordo il male, ma che il bene domina e predomina e ogni tanto era bello esserci anche per lei”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here