Il Re Carlo sta vendendo tutto: oltraggiata la memoria della Regina

0
263

Una nuova bufera si è abbattuta sulla famiglia real de Windsor e il Re Carlo ha deciso dimettere in vendita una delle cose più preziose per la madre e gli inglesi, non a caso, hanno subito parlato di oltraggio alla memoria della Regina e della corona. 

È già trascorso più di un mese dal momento in cui la Regina Elisabetta è venuta a mancare lasciando un grande vuoto nel cuore degli inglesi e della sua famiglia, ma al tempo stesso il Re Carlo avrebbe messo in atto un gesto che ha letteralmente scatenato la polemica in tutta la nazione.

Recentemente, inoltre, si è anche discusso sulle sorti dei due cani Corgie che accompagnavano la Regina Elisabetta, dato che la sovrana da tempo aveva dimesso il suo personale allevamento, i quali sono stati affidati a delle persone di fiducia a Buckingham Palace. In queste ore, però, l’attenzione viene posta su altri affetti stabili della Regina, protagonisti di una decisione che non è stata affatto gradita alla nazione. Ecco di cosa si tratta.

Re Carlo ha deciso di vendere tutto?

In queste settimane Re Carlo ha preso in mano le redini della nazione e la corona, il tutto mentre si definiscono i dettagli dell’effettiva cerimonia di incoronazione che si terrà il prossimo 6 maggio del 2023.

Re Carlo, quindi, sta cominciando a destreggiarsi nel nuovo ruolo di sovrano, consapevole del fatto che non sempre tutti saranno d’accordo con le sue decisioni, così come si sta verificando nel corso delle ultime ore dopo la diffusione di una notizia che sta facendo di discutere il mondo intero. Il Re Carlo, quindi, ha deciso di vendere tutti gli amarti cavalli della Regina Elisabetta.

“È un vero peccato…”

Così ha argomentato il tutto una fonte molto vicina a Buckingham Palace, circa appunto le intenzioni di Re Carlo di vendere i cavalli della Regina Elisabetta, quasi come se volesse cancellare ricordi indelebili che hanno animato la corona per 70 lunghi anni.

La persona in questione, dunque, circa le intenzioni di Re Carlo ha anche rivelato: “Il re non ha la stessa passione della madre per questo sport, però manterrà la tradizione delle corse. Il legame tra la famiglia reale e l’industria delle corse di cavalli continuerà”. Allo stesso tempo, però, un’altra fonte alla stampa britannica avrebbe rivelato, così, quali siano le vere intenzioni di Carlo circa la stalla e i progetti che ha in mente: “Nel giro di tre anni la scuderia reale potrebbe diventare un museo”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here