Che Tempo Che Fa, studio vuoto: “Abbiamo deciso di uniformarci a ciò che succede in cinema e teatri”

0
145
Lo studio vuoto di Che Tempo Che Fa

“Abbiamo deciso di uniformarci a ciò che succede nei cinema e nei teatri e adottare un principio di precauzione”.

Così Fabio Fazio ha esordito a parlare, nella puntata di domenica 1 novembre 2020 di Che tempo che fa.

Una puntata in cui si parlerà abbondantemente di Covid, in attesa di un nuovo Dpcm che potrà stabilire ulteriori chiusure.

Ci sarà il presidente del Consiglio superiore di sanità Franco Locatelli, il professor Pier Luigi Lopalco, Responsabile coordinamento emergenze epidemiologiche della Regione Puglia, l’assore al Welfare della Lombardia Giulio Gallera e ci sarà il Ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo Dario Franceschini-

E proprio come gesto di solidarietà a chi lavora nell’ambito delle attività culturali gli autori di CTCF e Fabio Fazio hanno deciso di non riempire lo studio del programma.

Una scelta apprezzata dai follower su Instagram, che hanno subissato di like la foto dello studio vuoto – pubblicata dal sempre attivissimo account Instagram del programma (seguito da 378mila follower)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here