Gigi Proietti è morto nel giorno dell’80esimo compleanno: immenso lutto nel mondo dello spettacolo

0
215
Gigi Proietti

Grandissimo lutto nel mondo dello spettacolo tricolore.

E’ morto quest’oggi l’attore capitolino Gigi Proietti.

Secondo quanto riportato da AdnKronos, Proietti sarebbe stato ricoverato due settimane prima per problemi cardiaci ed avrebbe avuto un peggioramento nella giornata del primo novembre, dopo un attacco cardiaco.

E’ morto poi nel giorno del suo ottantesimo compleanno, il 2 novembre 2020.

La notizia delle gravi condizioni di Gigi Proietti – che si trovava ricoverato presso la struttura capitolina Villa Margherita – era stata comunicata anche da Fabio Fazio, nel corso di Che Tempo che Fa: “Tra poco 80 anni e il pensiero va a lui, speriamo bene”.

Gigi Proietti lascia le figlie Susanna e Carlotta, la moglie Sagitta Alter ed un grandissimo vuoto nel mondo dello spettacolo tricolore.

Gigi Proietti, un brevissimo riassunto di una immensa carriera

Di Gigi Proietti verrà ricordata la sua immensa poliedricità.

Basta rifarsi a Wikipedia: attore, comico, cabarettista, doppiatore, conduttore televisivo, regista, cantante, direttore artistico e insegnante italiano.

Quest’ultimo aspetto è tra quelli possibilmente meno sottolineati: dalla scuola di Gigi Proietti (che si appoggiava al Teatro Brancaccio di Roma, da lui restaurato e riaperto nel 1978 assieme a Gabriele Lavia) sono passati tanti personaggi dello spettacolo destinati a fare una gran carriera.

Giusto per fare una piccola rassegna: Flavio Insinna, Chiara Noschese, Giorgio Tirabassi, Enrico Brignano, Massimo Wertmüller, Paola Tiziana Cruciani, Rodolfo Laganà, Francesca Reggiani, Gabriele Cirilli e Sveva Altieri.

Per lui teatro, decine di film per la tv e per il cinema (l’ultimo film in cui ha recitato è stato nel 2019 Pinocchio di Matteo Garrone, dove ha vestito i panni di Mangiafoco), ma anche conduzioni tv (specialmente negli anni ’80, si ricordi Fantastico 4) e spot divenuti poi iconici.

E’ difficile ricordare Gigi Proietti solo per un singolo prodotto culturale:

in molti citeranno il grande successo Febbre da cavallo, del 1976, noi concludiamo questo breve ricordo (ché in tanti ricorderanno quest’oggi Gigi Proietti) pensando al maresciallo Rocca, la serie tv andata in onda dal 1996 al 2005 che diede a Proietti ulteriore enorme ribalta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here