Angela da Mondello, da “Non ce n’è Covid” alla hit musicale e la richiesta di “libertà” su Instagram

0
137
Non ce n'è Covid, a Mondello

Dobbiamo ringraziare Barbara D’Urso, se Angela Chianello è diventata famosa.

Qualora il nome non vi dica nulla, siamo certi che capirete di chi si tratta semplicemente citando una frase – divenuta iconica durante l’estate in cui pensavamo di aver superato la pandemia.

“Non ce n’è covid”.

Le sue parole – seppur pronunciate con inflessione sicula della costa occidentale – sono divenute parte della cultura popolare, un po’ come quelle delle ragazze del calippo e della birra di Ostia (che vi proponiamo di seguito qualora abbiate dimenticato).

Le ragazze di Ostia poi uscirono con una canzone.

Nove anni dopo i 50” secondi di notorietà avuti grazie ad un servizio di Studio Aperto (altro che i 15′ di Warhol) le due giovani del litorale capitolino tornano con un video musicale.

Discutibile (come qualcuno nei commenti fece notare: “9 anni per cercare di monetizzare un attimo di notorietà”):

Non ci ha messo invece nove anni Angela da Mondello.

Domani dovrebbe uscire la sua hit che – ad occhio è croce – ha tutto per raggiungere il cringe delle Calippe.

I commenti non sono entusiasti, anche a corredo dei post Instagram messi per aumentare l’hype.

Ha fatto discutere soprattuto un video in cui un assembramento di persone scandisce “Libertà, libertà”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Vogliamo la nostra Italia @noseal_vucciria_music

Un post condiviso da Angela Chianello (@angelachianello_real) in data:

“MA TU SEI PAZZA LIBERTÀ DI COSA USATE IL CERVELLO GRAZIE”, fa notare qualcuno nei commenti.

Ma il pensiero (legato anche al tag presente nel post) è che serva solo per aumentare la visibilità in vista del lancio della canzone.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here