Infermiera uccide 8 neonati e tenta di ucciderne altri 10: arrestato angelo della morte

0
575

La 30enne Lucy Letby comparirà dinanzi al tribunale imputata di 8 omicidi e 10 tentati omicidi: un altro ‘angelo della morte’

E ‘stata accusata di aver ucciso 8 bambini e di averne provati ad uccidere altri dieci Lucy Letby, un’infermiera 30enne della Contea del Cheshire, in Inghilterra. L’udienza in tribunale, fissata per domani, arriva dopo le indagini avviate nel 2017 dopo una serie di morti infantili avvenute nel Chester Hospital fra il 2015 e il 2016. L’operatrice sanitaria è accusata di essere la diretta responsabile di molte morti infantili avvenute nel reparto dove lavorava: i sospetti sono iniziati quando il numero delle vittime è iniziato a salire nel 2016 proprio in concomitanza con i suoi turni. La Letby è stata inizialmente arrestata nel 2018, per poi essere scagionata in attesa di ulteriori indagini. A distanza di circa 3 anni dai fatti, nella giornata di ieri la pluriomicida è stata messa in custodia cautelare in attesa del processo di domani.

Un nuovo caso di ‘angelo della morte’

Nella criminologia questa tipologia di serial killer viene definita ‘angelo della morte’ o ‘angelo della misericordia’ : è una categoria di assassini seriali molto rara che opera all’interno dell’ambiente medico / ospedaliero . Nella raccolta dei casi si tratta di infermieri che somministrano di nascosto farmaci o sostanze nocive ai pazienti fino a procurarne la morte. Questa definizione deriva dal soprannome che era stato dato al medico nazista Joseph Mengele , noto nella storia per il potere di vita o di morte che esercitava sugli internati nel campo di concentramento di Auschwitz.

Il detective Hughes, che si è occupato in prima persona del caso, ha dichiarato: “Questo è un momento estremamente difficile per tutte le famiglie ed è importante ricordare che, al centro di questo, ci sono un certo numero di genitori in lutto che cercano risposte su ciò che è accaduto ai loro figli “ e ha continuato” A causa della natura di questa indagine, che è estremamente impegnativa, è importante ricordare che, nonostante il passare del tempo, è attivo ed è in corso, e restiamo impegnati a svolgere un’indagine approfondita “. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here