De Luca contro tutti: “Il governo vada a casa. Di Maio un coniglio che scappa”

0
258

Anche la Campania è diventata zona rossa. Un provvedimento ampiamente pronosticato nei giorni scorsi e sul quale il Governatore De Luca ha sentenziato “Meglio tardi che mai”. Poco prima dell’ ufficialità del cambio di parametri, De Luca si era scagliato contro l’ operato del Governo. Un attacco feroce, frontale, in cui ha imputato al Governo di aver perso due mesi preziosi, sopperendo alla grave situazione con provvedimenti sminuzzati e insufficienti. 

Nella consueta diretta facebook del venerdì, il Governatore campano giudica errata la strategia del Governo affermando: “Noi eravamo per chiudere tutto a ottobre per un mese, il governo ha fatto una scelta diversa e totalmente sbagliata…sbagliata perché il contagio non aumenta in maniera lineare ma esponenziale.”

La critica al Governo si intreccia ad un assalto personale al Ministro degli Esteri Luigi Di Maio. De Luca parla del Ministro in tono grave: “Avrebbe dovuto impegnarsi per far arrivare il personale che manca e invece voleva ottenere il commissariamento della Campania. Con il Commissario avremmo fatto una fine peggiore della Calabria, dove i Commissari di Governo stanno facendo cose da pazzi. E parla, parla…”

De Luca ha invitato i suoi colleghi di Partito del Pd a far cadere l’ Esecutivo con i 5 Stelle in quanto: “Non è tollerabile nessun rapporto di collaborazione quando vi sono nel Governo Ministri alla Spadafora, che ha raccontato bestialità fino ad una settimana fa e Luigi Di Maio….Il solo nome di questo soggetto mi procura reazioni di istinto che vorrei controllare.” Ma non è finita qui, il Governatore battezza il Ministro degli Esteri ‘coniglio‘, che fugge dalla prospettiva di un confronto in diretta televisiva, invocato da molto tempo.

Luigi Di Maio ha replicato parlando di un’ennesima sceneggiata da parte del Governatore. “Sembra che per lui in Campania vada tutto bene e che non ci sia bisogno di aiuti. Non so se De Luca stia nascondendo qualcosa, ma di certo non serviva attendere i dati per dichiarare la massima allerta in Campania viste le scene di questi giorni nei pronto soccorso. Mi auguro che De Luca, con un pizzico di umiltà che non fa mai male, sia in grado di accettarli, anteponendo gli interessi della collettività al suo personale egoismo”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here