Dal gioco alla tragedia: veterano inglese ucciso dal figlio in una gara di schiaffi

0
283
Malcom Chandler e figlio Ewan

Dal gioco alla tragedia: veterano inglese ucciso dal figlio in una gara di schiaffi

Uno scherzo finito male, ecco quanto accaduto in Gran Bretagna nell’aprile del 2019, durante un episodio giocoso tra il padre 48enne, veterano dell’esercito, Malcom Chandler e il figlio 19enne.

Pare che il 48enne abbia scherzosamente schiaffeggiato il figlio di nome Ewan per gioco, intimandolo a reagire. Il figlio, dapprima riluttante, si sarebbe limitato ad abbracciare il padre, il quale gli avrebbe a sua volta detto: “Bene, ma ora devi battere la tua punizione“, facendo così intendere al figlio che il gioco doveva andare avanti e continuare.

Non era di certo la prima volta che i due familiari scherzavano, quello che è certo è che questa volta, il gioco ha preso una piega completamente inaspettata. Secondo i testimoni che si trovavano fuori dal nightclub Matchbox a Reading, il giovane avrebbe schiaffeggiato il padre, facendolo cadere all’indietro e mettendolo letteralmente al tappeto.

Non vedendo segni di risveglio, il ragazzo, visivamente preoccupato, avrebbe cominciato a gridare: “Svegliati, papà”, senza riuscire ad ottenere alcun risultato. Il 48enne infatti, non si è mai più ripreso. Quello che era iniziato come un episodio goliardico tra i due, si è dunque  trasformato in qualcosa di molto più drammatico.

Angoscia e dolore del figlio del veterano Malcom Chandler, ucciso per gioco durante uno scherzo

Il 19enne è stato arrestato sul posto, anche se i pubblici ministeri hanno deciso di non portare il caso in tribunale. Nel corso dell’udienza, il giovane ha dichiarato come quello schiaffo non avesse nulla di aggressivo ma come fosse semplicemente un “gioco”, che entrambi usavano fare molto spesso, così come dichiarato anche dalla moglie e madre del ragazzo, Kathryn Morrison.

La donna ha infatti raccontato come molto spesso, al marito piaceva spesso fare questo gioco anche con lei, ed essendo molto competitivo, utilizzava questi giochi soprattutto nei confronti del figlio, un po’ come pretesto, quasi a volergli ricordare che non era ancora abbastanza grande.

Anche un amico del giovane, Luke Key, presente con loro la notte delle tragedia, ha dichiarato in tribunale, di come padre e figlio fossero sorridenti e felici mentre giocavano, di quanto Ewan avesse un rapporto molto stretto con il padre e di quanto lo ammirasse, per il suo ruolo di alto livello che svolgeva nell’esercito, motivo per il quale voleva renderlo orgoglioso.

Un evento iniziato scherzosamente che si è trasformato in una vera e propria tragedia, colma di angoscia e dolore per un figlio che tutto avrebbe immaginato, meno che ritrovarsi di fronte a questa terribile conclusione.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here