Aquaman, la storia di uno dei supereroi DC meno noti

0
375

Scopriamo la storia di Aquaman, supereroe della DC Comics semi sconosciuto in Italia ma che ha un grosso seguito negli Usa.

Prima che la Disney acquisisse i diritti cinematografici dell’universo Marvel e creasse una catena infinita di film interconnessi fino a mettere insieme un mondo cinematografico sterminato, l’universo fumettistico maggiormente rappresentato sui grandi schermi era quello della DC Comics. Tra gli anni ’80 e ’90, infatti, sono usciti una lunga serie di film dedicati a Batman e Superman.

Sebbene tra gli appassionati quello di Superman fosse il fumetto maggiormente venduto dell’azienda americana, la storia e l’ambientazione di Batman (più mature e cupe) meglio si adattavano al grande schermo e ad un pubblico più variegato come quello cinematografico. Inoltre la regia di Tim Burton e la scelta di mostri sacri di Hollywood come Jack Nicholson, Danny De Vito, Arnold Schwarzenegger, George Clooney e via dicendo ha dato ulteriore visibilità all’incarnazione cinematografica dell’uomo pipistrello.

Aquaman, la storia di uno dei supereroi meno noti della DC Comics

Nonostante il vantaggio dovuto ai successi dei decenni precedenti e all’acclamazione plebiscitaria ottenuta con Il Cavaliere Oscuro ad inizi 2000, l’inizio del nuovo secolo ha visto crescere le quotazioni e la notorietà dei supereroi targati Marvel. Per i più giovani l’universo Marvel è diventato quello di riferimento e la DC è stata relegata a ruolo di comprimaria. Allo scopo di contrastare il Marvel cinematic universe, DC e Warner Bros hanno cercato di mettere in piedi qualcosa di simile, collegando il nuovo Superman alla saga del Cavaliere Oscuro (collegamento che nasce in ogni caso da alcuni albi a fumetti usciti nei primi dei 2000) e facendo uscire una serie di film dedicati a supereroi minori che fossero tutti interconnessi tra loro.

I film, come nel caso della Marvel, avevano il compito di introdurre i personaggi al pubblico per generare hype sull’uscita di Justice League, la risposta Warner ai film sugli Avengers. L’operazione, tuttavia, non è riuscita del tutto, lasciando tiepidi gli spettatori e la critica. Tra i film usciti negli ultimi anni c’è anche quello dedicato ad Aquaman nel 2018, che vede come protagonista Jason Momoa.

Nel film possiamo osservare la genesi dell’eroe, una storia che prende a piene mani dalla mitologia greca e dalla figura di Poseidone. Il nostro eroe, Arthur Curry, è figlio di un guardiano del faro e della Regina di Atlantide. Durante la pellicola scopriremo come ha scoperto i suoi poteri e come ha deciso di intraprendere il ruolo di guardiano dei due mondi.

Dotato di una forza sovrannaturale, Aquaman è capace di influenzare le maree e di comunicare con le creature marine, oltre a saper nuotare ad una velocità supersonica. Il fumetto è stato pubblicato la prima volta nel ’46 e in questi anni ha visto numerosi reboot. Il film si basa sulle vicende narrate nell’ultima “rinascita”, ovvero l’ultimo corso dell’universo fumettistico della DC.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here