Covid-19, in fase di test il farmaco che garantirebbe l’immunità immediata

0
997
farmaco covid

Un nuovo farmaco in grado di fornire “immunità istantanea” dal coronavirus.

La scoperta degli scienziati britannici fa sperare e apre un ulteriore scenario nella lotta al Covid-19.

Nelle ultime settimane tiene banco la distribuzione del vaccino, arrivato anche in Italia. Tuttavia, per le persone che sono già state esposte al virus, un vaccino non risulterebbe efficace; ecco perchè gli esperti dell’University College Hospitals NHS Trust (UCLH) di Londra hanno lavorato ad un trattamento rivoluzionario basato sugli anticorpi, soprannominato “Storm Chaser”. La terapia potrebbe agire in maniera importante nelle prime fasi dell’infezione e salvare la vita di moltissime persone.

La dott.ssa Catherine Houlihan, tra i virologi che lavorano al trattamento Storm Chaser, ha espresso la sua soddisfazione al Daily Star Online: “Se riusciremo davvero a dimostrare che questo trattamento funziona, impedendo alle persone esposte al virus di sviluppare il Covid-19, saremmo di fronte ad un’aggiunta entusiasmante all’arsenale di armi in fase di sviluppo per combattere questo terribile virus”.

“Il medicinale potrebbe salvare tantissime vite umane”

Sono dieci i volontari a cui è stato già iniettato il trattamento con anticorpi, sviluppato dal gigante farmaceutico AstraZeneca. Se la sperimentazione avrà successo, i ricercatori ritengono che potrebbe fornire protezione dal virus dai 6 ai 12 mesi.

“Il vantaggio di questo medicinale è che fornisce anticorpi immediati”, ha spiegato la dottoressa Houlihan.

Paul Hunter, professore di medicina presso l’Università dell’East Anglia ed esperto di malattie infettive, afferma che il processo Storm Chaser potrebbe potenzialmente salvare migliaia di vite.

“Quando si ha a che fare con focolai in contesti molto delicati come le case di cura, o se bisogna fare i conti con pazienti particolarmente a rischio di contrarre gravi forme di Covid-19, come gli anziani – spiega il professor Hunter – ecco che un trattamento come questo potrebbe davvero salvare la vita di moltissime persone”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here