Caos a Washington, sostenitori di Trump armati assaltano il Campidoglio (in aggiornamento)

0
243
manifestanti pro trump

Il Congresso, nel quale era in corso la certificazione dell’elezione di Joe Biden, è stato preso d’assedio dai manifestanti pro-Trump. Ferita una donna

Aggiornamenti in fondo all’articolo

Caos a Washington, dove gruppi di manifestanti armati pro Trump hanno fatto irruzione all’interno del complesso di Capitol Hill, dove si era riunito il Congresso per la ratifica dell’elezione di Joe Biden come Presidente degli Stati Uniti. Tutti i politici all’interno della struttura sono stati fatti evacuare con indosso la maschera anti gas, fra cui il vice presidente Mike Pence. La seduta è stata sospesa.

Ferita gravemente una donna

Dalle immagini si vedono i sostenitori di Trump in tenuta paramilitare entrare armati all’interno del Campidoglio attraverso una finestra: nel caos una donna è rimasta gravemente ferita da un’arma da fuoco. La Cnn fa sapere invece che Kamala Harris, che è l’unica ad essere rimasta nel Campidoglio, è stata repentinamente messa in salvo e che ora è al sicuro, come confermato dal suo staff.

La reazione di Trump

La sindaca della Capitale Muriel Bowser aveva proclamato il coprifuoco alle 18: tutti a Washington sapevano che ci sarebbe stata una manifestazione, fomentata da Donald Trump che tramite Twitter aveva chiesto ai suoi sostenitori di non arrendersi dinanzi ai brogli elettorali. A seguito dello scoppio delle violenze Trump ha fatto retro front invitando i suoi supporter a mantenere la calma: “Per favore sostenete la nostra polizia e le forze dell’ordine. Sono dalla parte del nostro paese. Mantenete un atteggiamento pacifico!”

Joe Biden, intervenuto pubblicamente nella conferenza stampa, ha chiesto a Trump di invitare i suoi sostenitori ad interrompere l’insurrezione, ritenuta un gravissimo attacco al cuore della democrazia.

Dal canto suo Trump, pur richiedendo ai suoi sostenitori di mantenere la calma e preferire la pace, non ha ceduto il passo sulla questione dei brogli elettorali, sottolineando che questi ultimi ci siano stati e di comprendere bene la rabbia che li anima.

Reince Priebus, capo del gabinetto di Trump, ha definito gli insurrezionisti come “terroristi”, dicendosi “disgustato” dalle violenze verificatesi nel Congresso.

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, nel frattempo, si è detto preoccupato dal dilagare delle violenze nel Campidoglio americano, definendole “incompatibili con l’esercizio dei diritti politici”.

Attualmente (ore 23:15) non è noto quanti manifestanti pro Trump ci siano all’interno del Campidoglio. Nel frattempo è intervenuta l’FBI e giungono notizie su alcuni agenti di polizia feriti anche attraverso spray urticanti. A Washington dilagano le proteste anche nei sobborghi, con immagini di veicoli incendiati e violenze nelle strade

(Ore 23:25) Dall’Abc fanno sapere che sono state arrestate 16 persone e sequestrate 5 armi da fuoco. Sono diversi le testate americane che segnalano manifestazioni simili anche in altre città. Da Twitter, invece, arrivano le immagini di un mucchio di attrezzatura giornalistica distrutta dai Trump-supporter. Fortunatamente, come riporta il senatore del Partito Democratico Jeff Merkeley, i bauli contenenti i voti dei grandi Elettori sono stati messi in salvo giusto poco prima che entrassero i “golpisti”.

Bauli grandi elettori Washington

(Ore 23:50) La Cnn fa sapere che un uomo di 24 anni è in condizioni critiche dopo essere salito e caduto da un’impalcatura del Campidoglio. La donna che era stata ferita all’inizio delle insurrezioni con un’arma da fuoco è morta. Nel palazzo nel Congresso non ci sono più Trump supporter 4 ore dopo l’inizio dell’assalto e il governatore della Virginia, Ralph Northam, ha emesso lo stato di emergenza in risposta ai disordini.

(Ore 00.02) Il coprifuoco è scattato ufficialmente. Nel frattempo, mentre il video di Trump è stato rimosso sia da Facebook che da Youtube per incitamento alla violenza, il tycoon ha twittato un nuovo incoraggiamento nei confronti dei suoi sostenitori golpisti: “Ecco quello che succede quando una vittoria nettissima viene strappata brutalmente dalle mani dei grandi patrioti, che da tempo sono trattati ingiustamente. Andate a casa in pace. Ricorderete questo giorno per sempre!”. Twitter ha immediatamente bloccato la circolazione del tweet.

(Ore 00:34) Al Campidoglio (fonte Cnn) inizia a sguarnirsi la folla dopo il coprifuoco. Nancy Pelosi, attraverso una lettera ai colleghi, ha comunicato che i leader del Congresso hanno deciso di procedere per certificare la vittoria del presidente eletto Joe Biden una volta che il Campidoglio sarà “autorizzato all’uso”.

(Ore 01:05) In corso la pulizia di Camera e Senato per riprendere il procedimento verso le ore 20.00 locali (le 2 italiane). Twitter nel frattempo ha rimosso gli ultimi Twitter di Donald Trump che incitava i rivoltosi.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here