24enne senza lavoro perde 80mila dollari di risparmi facendo un semplice bonifico

0
551

Voleva guadagnare un bonus con un’operazione bancaria ma si è ritrovato con 80mila dollari bloccati. Ecco cosa è successo

Non solo ha perso il lavoro a causa della pandemia di Covid, ma anche tutti i risparmi di una vita dopo un normalissimo bonifico bancario. Ha davvero dell’incredibile la storia di un uomo di 24 anni del New Jersey che si è ritrovato da un giorno con l’altro in uno scenario da incubo e ha deciso di contattare la WABC-TV (emittente televisiva locale statunitense, che trasmette nello Stato di New York sul canale 7.) per chiedere aiuto. Andrew Alexander ha rivelato di aver prima perso il lavoro e poi tutti i soldi, circa 80mila dollari, che aveva raccolto faticosamente lavorando e che aveva messo da parte per il suo futuro e la sua istruzione. Ritrovando l’enorme somma ‘congelata’ dopo quello che Alexander credeva fosse un bonifico bancario di routine.

“C’era una promozione in corso con Citibank: aprendo un conto con una certa somma di denaro, si potevano ottenere 700 dollari. Quindi stavo solo cercando di ottenere quel bonus extra”, ha detto Alexander. Per questo, poco prima di Natale, ha trasferito 50mila dollari dal suo account Chime. “Il giorno successivo, entrambi gli account sono stati bloccati, congelando di fatto 80mila dollari. Chime ha inviato un’e-mail dicendo che i miei fondi non erano idonei per il rimborso”, ha detto Alexander. “Quanto al motivo per cui entrambi gli account sono stati congelati, non ne ho ancora idea.”

“Non potevo nemmeno comprarmi da mangiare”

Chime voleva che Alexander fornisse la verifica della disoccupazione, ma Citibank non ha chiesto alcuna documentazione. Inoltre non ha voluto rivelare perchè i soldi siano stati congelati: “Ogni volta che li ho contattati, non mi hanno dato un motivo”, ha detto Alexander. “Hanno detto che il blocco era fuori dal loro campo di competenza e che dovevo andare alla filiale. Quindi, quando sono andato alla filiale, hanno detto che non potevano fare niente per me”. Una situazione terribile per il ragazzo che aveva da poco perso il lavoro e che si è ritrovato senza soldi ma con affitto e bollette da pagare. “Non potevo nemmeno comprare da mangiare, la mia ragazza si è presa cura di me”.

LEGGI ANCHE =>> Donna vince 60 milioni alla lotteria: ha giocato per 20 anni i numeri sognati dal marito

Da qui la decisione di chiamare WABC nella speranza di liberare i suoi soldi. Pur non essendo riusciti a capire per quale motivo due conti correnti siano stati bloccati, 48 ore dopo l’intervento dell’emittente televisiva Citibank gli ha inviato un assegno di 50.000 dollari e Chime ha sbloccato 30.000 dollari. “Ero decisamente sollevato. Mi sono sentito felice e grato per quello che avete fatto per me”, ha detto Alexander a WABC. “Grazie mille”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here