La fine del mondo sarà quest’anno, c’è stato un errore di calcolo: nuova teoria cospirativa basata sulla già nota profezia Maya

0
2676
Maya fine del mondo

Una notevole parte della popolazione mondiale era convinta che il 21 dicembre 2012 sarebbe stata la fine della vita sulla Terra, secondo il calendario Maya. La cosa è stata più volte smentita e come pronosticato non è accaduta. Il tempo ha poi fatto passare tale questione nel dimenticatoio.

Negli ultimi giorni sembra però essere tornata di moda la famosa teoria della fine del mondo e chi la supporta: secondo tali persone ci sarebbe stato “un errore di traduzione e calcolo” e la fine del mondo accadrà quest’anno, questa volta realmente.

La civiltà dei Maya è esistita  nell’America meridionale da 10mila anni prima di Cristo fino a 17esimo secolo ed  era solita calcolare il tempo e creare calendari tramite calcoli astronomici e matematici.

I Maya, in assoluto, sono conosciuti per essere stati un popolo molto sviluppato e per aver tentato di “indovinare” date e fatti che secondo loro sarebbero capitati in futuro.

La data del 2012 sarebbe stata quella che coincidente col 5126 nel calendario della civiltà sud-americana: la data che indica la fine del mondo, secondo molti.

Matt Riggsby, studioso dei Maya però smentisce tutto: secondo lui infatti la data sul calendario indicherebbe solo la fine di un “lungo ciclo” e non la fine del mondo.

Quest el parole di Riggsby in merito: “Il 2012 indica secondo i Maya la fine del “lungo ciclo. Tutte quelle stronzate sulla fine del mondo non sono state dette dai Maya, ma da dei coglioni che volevano prendersi gioco delle persone. Nessuna fine del mondo ci sarà o almeno non è stata predetta”.

Ricordiamo come nel 2012, secondo un sondaggio, ben l’8% degli americani ha affermato di essere spaventato da una possibile fine del mondo. Certamente hanno contribuito ad aumentare l’ansia film come ‘2012’.

Prima di questa nuova teoria sull’errore di calcolo, solo la scorsa settimana s’è diffusa una nuova cospirazione sulla fine del mondo nel 2021 – che ha avuto un discreto seguito.

Un utente Twitter si è creato molta fama annunciando tali parole:

“Il 21 dicembre 2021 ci saranno eruzioni vulcaniche, terremoti e tsunami in tutto il mondo. Come nel film 2012. LA FINE DEL MONDO“.

Ricordiamo inoltre come lo scorso anno Paul Begley, famoso teologo statunitense, ha diramato una teoria che indicava la fine del mondo il 21 dicembre 2020.

Ma è stato smentito. Dai fatti.

Paul Begley
Paul Begley mentre appoggia la teoria

Parlando di teorie cospirative e predizioni non possiamo non citare i nomi di Nostradamus, famosissimo astrologo francese che qualche predizione l’ha azzeccata e si è fatto un nome che sopravvive fino ai giorni nostri, e il pastore americano F. Kenton Beshore

Quest’ultimo ha indicato il 2021 come data di una seconda ascesa sulla Terra di Gesù Cristo, dopo però aver fallito la previsione nel 1988.

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here