Aracnosorpresa: trova un ragno cacciatore che fa la guardia a un enorme sacco di uova sul giocattolo del figlio

0
735

Una donna ha trovato un terrificante ragno cacciatore a guardia del suo sacco di uova sul camion-giocattolo di suo figlio.

La tasmaniana Brooke Thorpe ha scoperto l’aracnide velenoso dopo che suo nipote di due anni le ha portato il giocattolo.

La donna ha detto che mentre stava guardando suo figlio di quattro anni giocare nel cortile sul retro, “il nipote le si è avvicinata con il camion”.

“L’abbiamo messo in un posto sicuro ora, e una volta che avremo sistemato la faccenda, mio ​​figlio potrà riavere il suo giocattolo”, ha detto Brooke.

Il sito web dell’Australian Museum sostiene che “la femmina produce un sacco ovale piatto e depone fino a 200 uova”. Quindi lo mette sotto la corteccia o una roccia, e resta a guardia di esso, senza mangiare, per circa tre settimane. Durante questo periodo la femmina può essere piuttosto aggressiva e, se provocata, reagisce sulla difensiva.

L’aracnologo Dr Robert Raven del Queensland Museum, ha aggiunto – in merito a questa vicenda – che circa 100-200 cuccioli di ragni erano ancora nelle prime due o tre settimane dell’infanzia.

Ha poi aggiunto: “La madre ragno sta tenendo l’uovo per sentire se c’è attività all’interno. L’uovo è ancora bianco, quindi li ha appena deposti e le centinaia di piccoli altri ragni si stanno ancora sviluppando“.

E in merito alla scelta del camion giocattolo come sede per covare le uova, il Dottor Raven ha spiegato:

“I ragni tendono a stare in zone protette come dietro i divani quando c’è tempo ventoso. Ma l’interno del camion di plastica ha un flusso d’aria limitato per proteggere la mamma e il suo uovo”.

Il dottor Raven ha spiegato – in merito a questa situazione, ma si stratta di un consiglio valido per tutti dovessero mai trovarsi dinnanzi ad una situazione analoga – di non spostare la madre-ragno fino a quando le piccola uova non si saranno schiuse, proprio per la succitata aggressività.

Bisogna comunque sottolineare – ci ricorda Wikipedia nella pagina dedicata alla famiglia di ragni in questione (parassidae) – come i ragni – cacciatori non siano considerati pericolosi: “a parte le specie del genere Neosparassus che hanno provocato casi documentati di forti nausee, vomito, dolore prolungato, mal di testa, in genere se non provocati e se non si cerca di molestare i loro piccoli o le loro uova, tendono a stare ben a distanza dagli esseri umani”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here