“La Terra inizierà a tremare”: dopo la pandemia e le locuste, la piaga dell’infestazione di ratti

0
413
ratto

Un sito israeliano lancia l’allarme: dopo la pandemia e l’invasione delle locuste, la nuova infestazione di ratti in Australia sembra riprodurre esattamente le dieci piaghe d’Egitto, così come riportate nella Bibbia.

Una delle 10 piaghe messianiche

Il sito ebraico Israel365 News, un sito di notizie religiose, mostra una forte preoccupazione per l’invasione di ratti nel sud dell’Australia.

Secondo il sito web, potrebbe essere l’ultima piaga mandata da Dio che annuncia il ritorno del Messia sulla Terra arrivata dopo la pandemia, l’invasione di locuste e l’alluvione che ha colpito la Somalia (ma, in quanto ad alluvioni, riteniamo che il mondo proponga una quantità di casi tale che la fine del mondo potrebbe essere davvero imminente).

Adam Eliyahu Berkowitz  avverte che la piaga conosciuta in Occidente come invasione di locuste è in verità figlia di un errore di traduzione, poiché la parola ebraica “arov” potrebbe essere tradotta come “animali selvaggi” in generale, includendo anche i ratti.

Un problema annoso

In realtà, è da più di un decennio che l’Australia sta affrontando il problema dell’invasione dei ratti, che stanno letteralmente devastando i raccolti, rendendo impossibile la vita delle realtà agricole locali.

Sarebbe una speculazione religiosa, in effetti, quella di accostare l’avvenimento alle 10 piaghe d’Egitto.

Secondo gli esperti, i ratti rappresentano un problema perché si riproducono ogni tre settimane.

Steve Henry lancia un allarme serio riguardo questa invasione, perché riproducendosi in fretta, i ratti contaminano la catena alimentare e quindi l’intero ecosistema, rappresentando un problema per le piantagioni e la vita di alcune specie.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here