PD-M5S-Leu: annunciato l’intergruppo alla vigilia del voto alla fiducia per Mario Draghi

0
455
Integruppo parlamentare M5S PD Leu

Alla vigilia del voto alla fiducia di Mario Draghi, i capigruppo al Senato Andrea Marcucci del PD, Ettore Licheri del M5S, e Loredana De Petris del Misto, annunciano la nascita dell’intergruppo parlamentare PD-M5S-Leu.

Nasce l’intergruppo PD-M5S-Leu

Nella prospettiva del nuovo governo con Primo Ministro Mario Draghi, i rappresentanti dei tre gruppi parlamentari PD-M5S-Leu hanno manifestato la necessità di agire uniti su un fronte comune sulle questioni principali di questo momento delicato della storia del Paese. L’annuncio ufficiale è arrivato attraverso una nota congiunta dei capigruppo:

“Alla vigilia del voto di fiducia al nuovo governo Draghi, abbiamo deciso, sollecitati da senatrici e senatori dei tre gruppi parlamentari, di intraprendere un’iniziativa comune: la costituzione di un intergruppo parlamentare che, a partire dall’esperienza positiva del Governo Conte II, promuova iniziative comuni sulle grandi sfide del Paese, dalla emergenza sanitaria, economica e sociale fino alla transizione ecologica ed alla innovazione digitale. Con questo spirito, da domani, saremo insieme per rilanciare e ricostruire il nostro Paese”.

I primi pareri sull’asse parlamentare

L’ex Presidente Conte mostra la sua approvazione nei confronti dell’integruppo: “L’iniziativa annunciata dai Capigruppo in Senato di M5S-PD-Leu di costituire un intergruppo parlamentare per promuovere iniziative che rilancino l’esperienza positiva di governo che si è appena conclusa è giusta e opportuna”.

Anche il Ministro della Salute Roberto Speranza si dimostra favorevole, dichiarando: “La nascita dell’intergruppo parlamentare Leu-PD-M5s è un’ottima notizia e indica la strada giusta per coltivare un’idea di Paese che metta al centro la difesa dei beni pubblici fondamentali”.

Non tutti, però, sono stati d’accordo con l’iniziativa, come Matteo Orfini, che vede l’azione come contraria alle priorità dei singoli partiti: “Siamo parlamentari del PD. Pensiamo a rilanciare l’iniziativa del PD e a farlo uscire da questa assurda subalternità. Intergruppi che guardano al passato hanno davvero poco senso. Pensiamo semmai al futuro”

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here