L’incredibile trasformazione di una ex tossicodipendente: adesso lotta per recuperare la custodia della figlia

0
320
Madison McManus prima e dopo la dipendenza

Madison McManus, 28enne del New Jersey, negli States, sta cercando di riprendere la custodia della figlia di nove anni, alla quale, a causa della sua dipendenza dalle sostanze stupefacenti, è stata costretta a rinunciare. 

La ragazza ha iniziato ad assumere droghe quando aveva 15 anni e, traviata anche dal suo ragazzo, ha cominciato ad usare droghe pesanti. 

Era diventata dipendente da crack ed eroina e ha dichiarato in merito al suo passato fatto di dipendenza: “Stavo trascinando la mia famiglia alla dipendenza, ferivo tutte le persone intorno”. 

All’età di 18 anni, è stata sobria per 9 mesi durante la gravidanza, sostenendo che questo è stato il periodo più lungo senza assumere droghe. Sfortunatamente, dopo la fine della gravidanza, ha ricominciato a drogarsi, essendo costretta a lasciare la scuola e a rinunciare alla custodia temporanea di sua figlia:”Non avevo niente, né amici, né famiglia, ero sola”. 

Così sono iniziati gli anni peggiori della sua vita, una vita da senzatetto per sei anni. Madison ha affermato che si vergognava di aver perso tutto a causa dell’uso di droghe. 

Alcolisti Anonimi l’ha aiutata a ricominciare una nuova vita e spera che altri sappiano che esiste una “soluzione” a questa malattia. 

Quando ha condiviso la sua storia sulla pagina Facebook  “Il diario di un tossicodipendente”, ha annunciato la sua decisione di “smettere di drogarsi” in prigione e ha scelto di riprendersi dopo 19 overdose.

Con il sostegno della sua famiglia e dei suoi amici, Madison – che ha celebrato 3 anni senza alcun consumo di droghe – è ora determinata a riconquistare sua figlia.

La sua storia è stata riportata dal Daily Star e da diversi tabloid inglesi ed è una storia di speranza: la speranza che chiunque, anche dopo aver toccato il fondo, possa riemergere e farcela (in tal senso, le foto di Madison prima e dopo la tossicodipendenza sono davvero impressionanti).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here