Il figlio di 8 anni racconta al patrigno della sua relazione. Mamma impazzisce e dà fuoco al piccolo

0
915
mamma

Ha versato della benzina nella bocca di suo figlio di otto anni e gli ha dato fuoco. 

Un gesto atroce, quello di Anastasia Baulina, 31 anni. La donna, che lavora come cassiera, ha preso suo figlio Andrey in cortile, gli ha versato del carburante addosso e in bocca e ha messo fuoco al piccolo. Pare che il bimbo abbia raccontato al patrigno che la donna aveva una relazione extraconiugale, ed è stato proprio questo a far perdere la testa alla 31enne.

Il bambino è deceduto in ospedale a Kursk, in Russia, in seguito alle orribili ustioni che hanno interessato il 45% del suo corpo.

LEGGI ANCHE => I genitori gli chiedono di spegnere un video per andare a letto: li accoltella e uccide il patrigno

La sorellina Natasha, 12 anni, ha detto al Daily Star Online che il bambino piangeva terrorizzato mentre la madre gli versava del carburante in bocca.

La ragazza è fuggita in preda al panico, mentre la madre e il patrigno Pavel Baulin, 35 anni, bracciante agricolo, hanno spento le fiamme e chiamato subito un’ambulanza. I soccorsi sono arrivati subito, ma ormai il piccolo aveva già subito delle ustioni pesantissime. Andrey è morto in ospedale dopo due giorni di agonia.

“Ha litigato con suo marito ed era furiosa”

La polizia locale ha immediatamente aperto un’indagine per omicidio che ha portato all’arresto della 31enne. Sembra che la donna fosse “furiosa” dopo aver avuto una lite con suo marito, come racconta la vicina di casa Nina Chetverikova.

LEGGI ANCHE => Mamma droga e uccide le figlie gemelle di 7 anni nel sonno, poi si toglie la vita

“L’ho vista alla fermata dell’autobus. Ha litigato con suo marito e pare che se la sia presa con i suoi figli”, ha detto la donna. In caso di condanna, la 31enne rischia fino a 20 anni di carcere.

È stata inoltre aperta un’indagine penale sul motivo per cui al ragazzo è stato permesso di tornare da sua madre, dato che in precedenza era stata proprio lei a portare Andrey in un orfanotrofio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here