Bambino statunitense di 7 anni accusato di stupro: gli avvocati chiedono una riforma del sistema

0
587
documenti

Gli avvocati di un bambino di soli sette anni di Brasher Falls, Census-designated place nella Contea di St. Lawrence, nello stato di New York, chiedono una riforma per aumentare l’età in cui si risulta perseguibili dalla legge. Il loro assistito presenta un’accusa molto grave: quella di stupro.

Un bambino di sette anni accusato di stupro

La storia del bambino di Brasher Falls sta facendo il giro delle testate americane. Quello che viene messo in discussione non è la gravità del gesto, ma il fatto che un bambino così piccolo possa essere perseguibile dalla legge. Molti hanno cominciato a domandarsi se è giusto che i bambini possano essere trattati alla stregua degli adulti.

È proprio la stessa domanda che si sono posti gli avvocati del bambino di Brasher Falls, riportando l’attenzione su una problematica del diritto americano che riguarda l’innalzamento dell’età perseguibile dalla legge.

Una riforma richiesta sul sistema

Il problema di arrestare e perseguire bambini molto piccoli, di età scolare, sta diventando molto visibile a New York e in tutto il paese, penso”, ha detto Julia Davis, la Direttrice del Youth Justice and Child Welfare at the Children’s Defense Fund di New York.

Sul delitto del bambino si sa molto poco se non che è accusato di stupro di terzo grado.

“Un bambino di sette anni non ha una comprensione di quello che sta facendo, punto”, ha detto Hasan Stephens, il fondatore di Good Life Foundation.

Un contatto con il sistema di giustizia a questa età potrebbe essere davvero dannoso“, ha aggiunto Julia Davis. “Sia dal punto di vista biologico, sia da quello psicologico che in termini di sviluppo sociale”.

L’azione del bambino di sette anni è sicuramente deplorevole, ma un bambino non ha cognizione di causa di quello che sta facendo. Questo evento potrebbe gettare una luce nuova sul sistema del diritto americano e portare una riforma almeno per quanto riguarda lo stato di New York.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here