Miguel Bosè, l’assenza dai media, la dipendenza dalla cocaina e sul covid: “Sono negazionista!”

0
667
Miguel Bosè

Miguel Bosè, cantante spagnolo che ha avuto molto successo anche in Italia (lo ricordiamo anche alla conduzione di diversi programmi tv) da tempo è scomparso dai radar

Figlio d’arte (ricordiamo la bellissima madre l’attrice italiana Lucia Bosè e il padre, torero spagnolo Luis Miguel González Lucas, più conosciuto come Luis Miguel Dominguín) ha raccontato le sue vicissitudini, durante la sua assenza dai media

Un periodo molto complicato sia per la vita privata che professionale

Il suo percorso professionale, oltre che la sua vita privata, hanno avuto non pochi ostacoli. Il cantante spagnolo è arrivato a perdere la voce, dopo che una sua storia d’amore, alquanto turbolenta, è finita.

Poco prima di iniziare a raccontare la sua vita, Miguel ha detto alla tv spagnola ‘La Sexta’: “Sono un negazionista e lo dico a testa alta“, ha aggiunto di non credere che sua madre sia morta per il virus, in isolamento nell’ospedale di Segovia il 23 marzo dell’anno scorso.

Andando quindi a raccontare dei suoi problemi: “La mia voce naturale va e viene. È un problema di natura emotiva. Ho cominciato a perdere la voce nel momento in cui la mia famiglia…”.

Non si trattava di famiglia, come dice il cantante, ma di una relazione d’amore (quella con Nacho Palau) volta al termine. Una relazione che ha causato una grande sofferenza nel cantante figlio d’arte e per la grande sofferenza, Miguel ha reagito in modo ‘strano’ benché comprensibile. Dopo avere chiamato alcuni amici, a loro ha espresso il desiderio di fare festa: “Ricordo il primo bicchiere, e poco dopo la prima striscia di coca. Gli effetti mi durarono una settimana. Pensavo che fosse una parte necessaria, legata alla creatività. Ma da un giorno all’altro le droghe smettono di essere tue alleate e diventano il tuo nemico”.

Per fortuna Miguel ha poi rivisto la luce. Pure arrivando a consumare quasi due grammi di cocaina al giorno, oltre a fumare marijuana e a prendere pastiglie, Bosé è riuscito a dire basta e adesso – a 65 anni compiuti (lo scorso 3 aprile) – può raccontarlo.

Chi è Miguel Bosè?

Miguel Bosè parlando del mondo che gli ha dato successo ha ammesso e sono queste le sue parole: “non è mai stato un percorso così facile come spesso si crede“.

Figlio d’arte – come dicevamo – il cantante spagnolo ha due sorelle, Lucia e Paola, ed ha avuto una nipote Bimba Bosè, mancata prematuramente di cancro nel 2017.

Ha esordito nel mondo della musica nel 1975, disimpegnandosi poi anche come attore (ricordiamo come abbia preso anche a ‘Il segreto del Sahara’, sceneggiato Rai) e personaggio tv (anche in Italia, ricordiamo come abbia avuto la direzione artistica di ‘Amici’ nel biennio 2013-14).

Sono tanti i successi musicali per  cui viene ricordato, in Spagna, in Italia e nel mondo.

Di seguito vi proponiamo una delle sue canzoni più toccanti (e con maggiore esito, almeno su YouTube):

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here