Israele verso la normalità: cessa l’obbligo di mascherina all’aperto

0
174
Israele-obbligo-mascherine

Israele sembra sempre più lontana dell’incubo covid. Dopo aver inoculato quasi al 70% della popolazione il vaccino Pzifer-BioNTech, il governo toglierà l’obbligo delle mascherine negli spazi aperti a partire da domenica.

Comprensibilmente orgoglioso il premier Netanyahu che ha commentato con sollievo: “È stato un anno difficile di epidemia globale, lo abbiamo attraversato insieme e ne siamo usciti a piene forze”.

Addio alla mascherina all’aperto

Quello che per il resto del mondo sembra un traguardo tanto auspicabile quanto lontano, per la popolazione d’Israele sarà presto la nuova normalità, o meglio un assaggio della vecchia normalità.

Da domenica gli israeliani potranno aggirarsi per le strade del territorio senza il rischio d’incorrere in sanzioni, qualora privi di mascherina. Il ministro della Salute, Yuli Edelstein conferma la decisione, presa sotto la raccomandazione degli esperti del ministero della Salute che hanno indicato nel basso livello di contagio nel Paese il criterio per determinare la cessazione dell’obbligo.

La norma, introdotta l’anno scorso per arginare l’epidemia, rimane immutata negli spazi chiusi. A riportarlo sono i media locali.

Festa dell’indipendenza: anche dal Covid?

Domenica si potrà festeggiare la festa dell’indipendenza con passeggiate e barbecue: quale migliore occorrenza per abolire l’obbligo di mascherine all’aperto dopo mesi di rigidissimo lockdown?

La celebrazione per il 73esimo anniversario dell’indipendenza d’Israele sono iniziati ieri a Gerusalemme e continueranno fino al week end con una serie di eventi dal vivo.
La partecipazione popolare è stata e sarà alta: centinaia di migliaia di persone hanno festeggiato all’aperto in un clima di spensieratezza che non vivevano da tempo. Spiagge e parchi nazionali sono stati presi di mira, talvolta superando anche il numero massimo d’ingressi permessi.

Il primo ministro in un video messaggio ringrazia medici e personale sanitario e poi conclude: “È stato un anno difficile di epidemia globale, lo abbiamo attraversato insieme e ne siamo usciti a piene forze”.

Non solo Netanyahu, a esultare anche l’ad di Pfizer Albert Bourla, che esalta la “cooperazione” tra la società americana e Israele: “Insieme stiamo dimostrando che attraverso la vaccinazione di massa possiamo sradicare la pandemia di coronavirus e salvare vite umane”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here