Cina, creata un’app per segnalare chi diffama il partito e la storia del Paese

0
81

In Cina è stata creata un’app che permette alla popolazione di segnalare chiunque diffonda voci o pensieri diffamanti sul Partito.

Non è certo una novità che in Cina il governo eserciti un controllo stringente sulle informazioni. Nel Paese asiatico è praticamente bandita ogni giornale d’informazione estero ed anche tutti i siti e le applicazioni di origine occidentale non possono essere usati. Per ogni social e ogni app di tendenza esistente in occidente, in Cina ce n’è una versione nazionale a disposizione della popolazione.

La scelta è ufficialmente legata ad una questione di preservazione della storia e della cultura cinese, ma è anche ovvio che ci sia un tentativo di impedire che ideali estranei alla cultura cinese possano influenzare il pensiero dei cittadini. Che si tratti di censura lo conferma anche la creazione di una nuova app il cui fine è quello di impedire la diffusione di pensieri e versioni differenti da quella del partito.

Leggi anche ->Si è sciolto l’A-68, l’iceberg grande “come la Liguria”. USA e Cina pronte a collaborare per il clima

Cina, creata un’app per segnalare chi diffama il partito

L’app in questione permette ai cittadini di segnalare quelle persone che diffondono un pensiero nichilista sul web. Per il partito, infatti, è praticamente impossibile controllare h24 tutti i contenuti diffusi dai cittadini nella rete, dunque cercano l’ausilio della stessa popolazione per bloccare quei contenuti che non sono graditi. Per pensiero nichilista, in Cina s’intende quella corrente di pensiero che mette in dubbio i valori, gli eroi e la storia del Partito comunista.

L’app è stata lanciata in vista del 100° anniversario del Partito che si terrà in luglio. L’obiettivo è quello di creare un’atmosfera positiva intorno all’avvenimento e dunque rendere il più piacevole possibile la celebrazione. Secondo quanto riportato dal ‘Daily Mail‘, nella nota che accompagna la diffusione dell’app, si legge: “Da un po’ di tempo, persone con secondi fini…Hanno diffuso notizie false e nichilistiche online, maliziosità che distorcono, calunniano e negano il partito, la sua storia ed il suo esercito nel tentativo di confondere la cittadinanza”.

A tal proposito dunque, il governo cinese si augura che con lo strumento messo a disposizione la cittadinanza sia propensa ad aiutare nel mettere a tacere e segnalare queste voci fuori coro: “Ci auguriamo che la maggior parte degli utenti internet faccia la propria parte attivamente nel supervisionare la società…Ed entusiasticamente segnali le informazioni dannose”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here