Studente con smalto sospeso a dicembre: distretto scolastico texano cambia codice di comportamento

0
159
Studente smaltato

Un distretto scolastico del Texas ha modificato il proprio codice di comportamento in merito all’abbigliamento neutrale rispetto al genere di appartenenza. Questo distretto scolastico texano a dicembre era entrato nel merito delle polemiche in quanto aveva provveduto alla sospensione di uno studente che, dopo le vacanze per la Festa del Ringraziamento, si era presentato a scuola con lo smalto sulle unghie delle mani.

Trevor Wikinson, lo studente apertamente gay, ha dichiarato che il preside e il vicepreside lo hanno posto davanti a tre soluzioni: accettare la sospensione, rimuovere lo smalto dalle mani, oppure seguire le lezioni virtualmente. Il ragazzo ha deciso di non rimuovere lo smalto e quindi di conseguenza accettare la sospensione.
Al momento dell’accaduto Wilkinson aveva detto che il codice di comportamento in merito all’abbigliamento nel distretto era discriminatorio.

LEGGI ANCHE => Mark Bryan: l’ingegnere sposato con due figli che schiaccia i pregiudizi sui tacchi a spillo

A dicembre, quando è avvenuto il fatto, Trevor Wilkinson ha rilasciato delle dichiarazioni dove spiegava che si sentiva davvero triste di trovarsi nel 2020 e vedere come certe situazioni fanno arretrare di anni. Inoltre ha incentrato le sue dichiarazioni sul fatto che ci sono molte altre persone che si sentono in certo modo e non hanno la possibilità di esprimere il loro essere apertamente.

A questo punto Wilkinson ha lanciato una petizione sul famoso sito change.org dal titolo: “Consentiamo ai maschi di portare lo smalto sulle unghie“. In poco tempo la petizione ha raggiunto quota 400.000 firme e questo da mercoledì.

“Dimostriamo che va bene esprimersi”: le parole di Trevor Wilkinson piegano il consiglio scolastico

Su change.org il ragazzo promotore della petizione ha riportato di essere “un maschio gay oltremodo orgoglioso” e chiedeva apertamente di frenare questa ingiustizia: “Aiutatemi a dimostrare che va bene esprimersi e che l’identità che la società vuole normalizzare non va bene”.

Subito dopo l’avvio della petizione il sovrintendente del distretto scolastico, Ken Berry, che non ha commentato la sospensione di Trevor, ha dichiarato che il distretto provvederà a rivedere il codice di abbigliamento presente all’interno del manuale dello studente. Inoltre ha dichiarato che nessuno studente fino a quel momento non verrà trattato in maniera discriminatoria.

A dicembre Wilkinson si era presentato davanti al consiglio del distretto scolastico per chiedere per quale ragione fosse un problema per lui e per gli altri se avesse portato lo smalto alle unghie.

LEGGI ANCHE => Fedez meglio della Ferragni: il sito del nuovo smalto in crash in 2 minuti

Dopo il polverone sollevato dalla sua sospensione il consiglio scolastico ha approvato all’unanimità la nuova politica in materia di codice di abbigliamento. Con grande gioia di Trevor Wilkinson.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here