“Non rimane nessuno”: emerge la terribile chat sull’omicidio di Aldo Gioia ad Avellino

0
529
i volti dell'omicidio di Avellino

L’omicidio di Aldo Gioia ha messo, in questi giorni, sotto i riflettori la città di Avellino. Dopo l’analisi autoptica è stato dichiarato come il 53enne sia morto a causa di ben 14 coltellate inferte da Giovanni Limata, il fidanzato 23enne della figlia di Aldo Gioia, ovvero Elena. Secondo le indagini il giovane ha inferto queste coltellate con violenza inaudita verso l’uomo che avrebbe cercato di difendersi dai fendenti.

Aldo Gioia non è morto subito, ma ha cercato di lottare contro il suo assassino per diverso tempo nonostante le coltellate e questo ha messo in fuga Giovanni Limata. A quanto sembra la vittima sarebbe riuscita a parlare con gli agenti arrivati a casa e avrebbe detto di cercare in casa l’assassinio, che sarebbe potuto essere ancora lì. Molto probabilmente aveva persino riconosciuto il suo aggressore, dal momento che tra loro c’è un passato piuttosto burrascoso.

Oltre a questi nuovi dettagli però ora escono allo scoperto nuovi e inquietanti particolari. Infatti è emersa la chat avvenuta tra Elena Gioia e il fidanzato Giovanni Limata, nella quale si legge il chiaro intento di sterminare l’intera famiglia Gioia.
Se le dichiarazioni di Emilia Gioia, la sorella di Elena, riportate su Facebook in merito all’innocenza di Elena, hanno dimostrato un certo attaccamento filiale, ora dovrà ricredersi dal momento che il piano prevedeva anche il suo omicidio.

La terribile chat tra i due fidanzati: “Mi manchi”. “Anche tu. Quando li uccidiamo?”

La chat che è emersa in queste ultime ore è davvero terrificante, una premeditazione lucida e senza rimorsi, che riporta alla memoria la strage di Novi Ligure (in quella occasione la coppia di fidanzatini composta dagli allora minorenni Erika ed Omar uccise madre e fratellino di lei, risparmiando il padre solo per caso – qualora non ricordiate la vicenda vi suggeriamo di leggere la voce in merito su Wikipedia).

La chat comincia con un semplice: “Mi manchi” seguita da una risposta che fa rabbrividire: “Anche tu. Quando li uccidiamo?“.

Limata aveva persino calcolato la presenza del cane e la fidanzata a quel punto aveva pianificato dicendo: “Allora io scendo a buttare la spazzatura così non desto sospetti né nulla. Ti lascio la porta aperta e mi prendo Milly e mi chiudo nella stanza. Appena finito vieni da me e ce ne andiamo. Entro prima io ovviamente e ti mando il messaggio”.

Sembra tutto chiaro, ma Giovanni Limata ha un dubbio, una titubanza: “Ma anche Emilia, sei sicura?” chiede alla ragazza. E la risposta di lei, fredda e sicura, non si fa attendere: “Amo no, mia sorella non può rimanè“.

Limata fa un ultimo tentativo: “Anche lei hai deciso?“. Di nuovo la risposta di Elena Gioia è da brividi: “Ho deciso non rimane nessuno“.

L’ultimo messaggio della chat tra i due è quello che conferma tutto: “Sono dentro, vai amo“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here