Trovato il corpo dilaniato di un paddleboarder: ucciso a morte da uno squalo

0
1012
Squalo bianco

Sulla spiaggia di Noumea, nella Nuova Caledonia, nel Pacifico Meridionale, un pescatore si è imbattuto nel corpo di un uomo, che a quanto risulta riportava morsi di squalo su tutto il corpo, ferite che sono state ovviamente mortali. Si tratta di un uomo di 53 anni, praticante di paddleboarding, una variante del surf con le pagaie.

LEGGI ANCHE => Australia, pescatore aggredito e ferito da uno squalo. Ma nell’ultimo anno meno casi (anche a causa della pandemia)

Questo attacco da parte di uno squalo è l’ultimo avvenuto in ordine di tempo dall’inizio dell’anno. Il corpo dell’uomo è stato trovato sabato scorso su una spiaggia di Noumea, al largo della penisola di Nouville, che si trova in territorio francese del Pacifico Meridionale.

Secondo quanto riportato dai media, in particolar modo da Al Arabiya News, il corpo dell’uomo è stato sottoposto ad autopsia lunedì per accertare le cause della morte. Il Procuratore di Stato, Yves Dupas, ha dichiarato che “in questa fase iniziale gli investigatori sospettano effettivamente l’attacco di uno squalo“.

Occorre anche mettere in chiaro che comunque le autorità locali emettono allarmi in modo costante per quanto riguarda gli squali, cercando di avvertire i nuotatori di essere prudenti.

Diversi attacchi da parte di squali si sono verificati nel corso di quest’anno. A marzo sono stati abbattuti 24 squali aggressivi

Nella Nuova Caledonia diverse specie di squali sono state trovate nelle acque di questa zona. Come si diceva, durante il corso di quest’anno, ci sono già state altre morti causate dagli squali. A febbraio un 57enne è stato ucciso dal morso di uno squalo tigre nei pressi dell‘isola di Maitre, secondo i vari testimoni lo squalo aveva una lunghezza di 4 metri.

Inoltre si ritiene che le scomparse di altri due uomini, rispettivamente di un diportista e di un nuotatore, siano il risultato di attacchi di squali, che si sono stabiliti lungo le coste di Noumea.

Durante il mese di marzo nei pressi di questa località sono stati abbattuti circa 24 squali tra le specie tigre e toro, secondo i funzionari questi squali sono stati abbattuti in quanto erano piuttosto aggressivi per la popolazione locale.
La questione relativa alla presenza massiccia di squali nella Nuova Caledonia è dovuto al fatto che nel 2006 la Polinesia francese ha vietato la pesca degli squali e quindi la zona si è ripopolata di squali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here