Australia, pescatore aggredito e ferito da uno squalo. Ma nell’ultimo anno meno casi (anche a causa della pandemia)

0
166
squalo attacco

Un pescatore è stato portato d’urgenza in ospedale dopo essere stato attaccato da uno squalo. 

L’aggressione è avvenuta a sud della stazione di Warroora, nei pressi di Coral Bay, località situata nell’Australia occidentale. Stando a quanto riferito dal Dipartimento delle industrie primarie e dello sviluppo regionale, l’episodio si è verificato intorno a mezzogiorno di sabato 27 marzo.

LEGGI ANCHE => Bambino viene morso da uno squalo in una spiaggia di Miami Beach: il terrore dei genitori accanto a lui

Un testimone, Nick Hardie, ha detto all’emittente locale Nine News che stava facendo snorkeling nelle vicinanze (la pratica del nuotare in superficie con il boccaglio per osservare il fondale e la fauna marina, ndr). Ad un certo punto, si è avvicinata una barca che trasportava l’uomo e i suoi amici, chiedendo aiuto.

L’uomo era disteso con la schiena appoggiata all’imbarcazione. Come racconta lo stesso Nick Hardie, l’emorragia si era arrestata ma la barca “era piena di sangue”.

L’uomo è stato poi trasportato in aereo per 50 km al Royal Perth Hospital. Stando a quanto riportato dal Daily Star Online, sembra che le ferite non siano tali da fargli rischiare la vita.  Il Dipartimento della pesca ha informato che è in corso un indagine sull’incidente. Molto probabilmente si è trattato di una baleniera di bronzo o di uno squalo toro.

Nel 2020 dieci persone uccise da squali, sei in Australia

“L’incidente è avvenuto a circa 500-1000 metri al largo, a sud della stazione di Warroora”, ha detto un portavoce, aggiungendo che le persone nella zona dovrebbero fare attenzione e rispettare le chiusure delle spiagge.

LEGGI ANCHE => Uomo scompare durante lo snorkeling: potrebbe essere stato vittima dell’attacco di uno squalo

Le aggressioni da parte degli squali hanno ucciso 10 persone in tutto il mondo nel 2020, con sei di questi decessi avvenuti nelle acque australiane, stando ai dati internazionali registrati dall’International Shark Attack File dell’Università della Florida.

I casi di attacchi da parte di squali sono apparsi comunque in diminuzione in questo ultimo anno, probabilmente a causa delle restrizioni per arginare la pandemia di Covid-19.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here