Concertone Primo Maggio 2021, Chadia Rodriguez si spoglia in diretta nazionale

0
505

Il concerto del Primo Maggio 2021 parte col botto.

LEGGI ANCHE => Concertone Primo Maggio 2021, chi canterà? Chi conduce? Dove verrà tramsesso?

Davanti ad un pubblico seppur ridotto (ma è comunque bello da vedere, anche ridotto) le prime ad esibirsi – dopo le interpretazioni dei giovani cantanti partecipanti al contest 1MNEXT – sono Chadia Rodriguez e Federica Carta, con una canzone molto profonda dedicata all’accettazione di sé.

Con i capelli fuori posto
Senza vestiti belli addosso
Anche al buio c’è una luce che ti illumina
Perché tu sei bella così
Perché tu sei bella così
C’è sempre qualcuno che ti aspetta
Ed ai suoi occhi sei perfetta
Ed un giorno capirai quanto eri stupida
Perché sei bella così
Perché tu sei bella così

Canta il ritornello di ‘Bella Così’, traccia interpretata da Chadia Rodriguez con Federica Carta.

Qualche problema di autotune per Chadia Rodriguez ma comunque una buona interpretazione sul palco della cavea dell’Auditorium Parco della musica..

Una interpretazione che ha visto la cantante di origini marocchine (ma nata ad Almeria) spogliarsi davanti al pubblico e in diretta nazionale (rimanendo in topless ma con degli adesivi arcobaleno e i lunghi capelli a coprirle i capezzoli).

A fine canzone, una sorta d’appello: “Viva la libertà d’amore. La libertà di amare chi vogliamo quando vogliamo”, cui ha fatto eco la Carta: “Amate chi volete” (le cantanti mostrano frattanto una scritta sulle mani: Libera l’amore).

Un messaggio che ben si confa al palco del primo maggio, apprezzato anche da Stefano Fresi alla conduzione: “Grazie per il vostro meraviglioso messaggio”.

Riportiamo frattanto i post su Twitter che si sono soffermati sul gesto di Chadia Rodriguez:

Ricordiamo frattanto come una settimana fa Chadia Rodriguez abbia postato su Instagram una sua foto in primo piano con la scritta “DDL Zan” sulla mano destra, con a corredo le seguenti parole: “Abbiamo tutti il diritto di sentirci noi stessi ed esprimerci per ciò che siamo, senza essere giudicati o discriminati. Se non riesci ad accettarlo, quello che ha bisogno di aiuto sei tu”.

A testimonianza che quello della Rodriguez è un impegno di lunga data:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here