La città è piena di buche: giovane neozelandese disegna attorno peni per farle riempire

0
701

Per ovviare al problema delle buche sui tratti stradali, un giovane neozelandese gli ha disegnato attorno dei peni fosforescenti.

Le buche sul manto stradale sono un problema in tutte le parti del mondo e si può capire bene cosa si provi a passare con un’auto o peggio un mezzo a due ruote sopra di esse. Le buche possono essere causa di incidente, causare danni alle sospensioni e ai pneumatici delle auto o anche fare cadere chi porta un mezzo a due ruote. Il compito di riempirle è del singolo comune, ma spesso i lavori di aggiustamento del manto stradale sono sommari (ovvero risolvono la problematica solo per un breve periodo di tempo) o non vengono fatti per molto tempo.

Sarà capitato anche a voi di vedere in strada della pittura attorno alle buche per evidenziarle e aiutare i passanti ad evitarle in assoluta sicurezza. Solitamente i volontari che si occupano di evidenziare le buche utilizzano una pittura bianca, facilmente visibile per il contrasto con i colore dell’asfalto. Nonostante la buona volontà dei cittadini coscienziosi, spesso le buche non vengono riempite per un lungo periodo.

Leggi anche ->Isola dei Famosi, Emanuela si spoglia prima del massaggio. L’imbarazzo di Awed: “Ma sei nuda?”

Città piena di buche, la soluzione del giovane neozelandese diventa virale

Al fine di aiutare gli automobilisti e di spingere l’amministrazione a riempire rapidamente le buche, un giovane neozelandese –Geoff Upson (30 anni) – ha deciso di disegnare attorno alle buche dei peni con una vernice spray verde fosforescente. Inizialmente in pochi ci avevano fatto caso, ma con il passare del tempo i peni pitturati sono aumentati e l’iniziativa ha attirato l’attenzione del web prima e dei media poi.

Intervistato da Vice, Upson ha spiegato di aver evidenziato la prima buca nel 2018: “Ho disegnato sulla strada la prima volta nel 2018 per frustrazione”. Dopo aver notato una grossa e pericolosa buca in strada, il cittadino di  Auckland (Nuova Zelanda) ha inviato all’amministrazione 20 reclami per i quali non ha ricevuto nessuna risposta né ottenuto alcun risultato concreto. Dopo tre anni di autonoma vigilanza sulle buche stradali, il suo lavoro ha ispirato altri cittadini che in altre parti della Nuova Zelanda hanno cominciato ad evidenziare le buche allo stesso modo.

Per il popolo del web Upson è una specie di “eroe”, ma non tutti pensano che la sua iniziativa sia degna di lode. Un responsabile della manutenzione stradale di Auckland ha dichiarato di aver segnalato i graffiti fallici alla polizia ed ha spiegato il perché l’ha fatto: “La persona che ha fatto questo si è messa in pericolo ed ha esposto al rischio potenziale di distrazione gli altri automobilisti”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here