Non è lecito paragonare Stalin e l’esercito russo a Hitler e i nazisti: la decisione dei legislatori russi

0
454
Putin

A quanto sembra in Russia sta avvenendo qualcosa di molto particolare, che sicuramente in altri Paesi non sarebbe per nulla consentito, in sostanza si sta cercando di legittimare una dittatura. I legislatori russi infatti hanno decisione di porre il divieto alle persone di paragonare Stalin e l’esercito russo a Hitler e i nazisti in Germania.

Leggi anche -> Navalny arrestato, le proteste in Russia: “Putin ci sta distruggendo”. I comunisti sono contro entrambi

Lo stesso Putin ha dato incarico ai legislatori di presentare il disegno di legge. Gli oppositori di questo disegno di legge hanno subito attaccato Putin, in quanto ciò violerebbe la libertà di parola. Per quanto riguarda invece coloro che sostengono questa legge, hanno detto che non si tratta affatto di limitare la libertà di parola, bensì di riconoscere il ruolo della Russia nella caduta di Hitler.

In una dichiarazione Elena Yampolskaya ha detto che “l’esercito sovietico è un liberatore“. Non bisogna “dimenticare che l’Unione Sovietica, il popolo russo, ha combattuto la principale battaglia contro il male del nazismo“.

Putin l’anno scorso disse: “Dobbiamo difendere la verità sulla vittoria; mettere i fatti contro le menzogne oltraggiose”

Lo stesso Putin per molti anni ha cercato di reprimere le critiche nei confronti delle azioni della Russia nella Seconda Guerra Mondiale. Nel 2014 il Presidente russo ha firmato una legge in cui chi fornisce una visione distorta del ruolo dell’URSS rischia fino a cinque anni di carcere.

Nel gennaio 2020 Putin ha detto senza tanti giri di parole: “Dobbiamo difendere la verità sulla vittoria; dobbiamo mettere i fatti contro menzogne oltraggiose e tentativi di distorcere la realtà”.

Il disegno di legge che è stato depositato agli archivi mercoledì, ha accusato i media di aver distorto la realtà dei fatti con dichiarazioni dispregiative sull’URSS. Questa legge infine impedirebbe anche alle persone di confrontare le azioni dei militari russi con quelle dei nazisti, sia da parte dei media, sia su Internet.

Insomma una vera e propria battaglia a favore delle azioni dell’esercito russo nella Seconda Guerra Mondiale, legittimando così tutto ciò che Stalin e il suo esercito hanno fatto in Russia e non solo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here