Il post di Cristiano Ronaldo sa tanto di addio alla Juve: bianconeri meglio o peggio senza CR7?

0
645
cristiano ronaldo addio juve

Il post di Cristiano Ronaldo viene interpretato da molti come un addio alla Juventus. 

Le parole utilizzate dal campionissimo portoghese sembrano in effetti un bilancio conclusivo della sua avventura in Italia, un Paese, a detta di CR7, “dove nulla è facile vincere”.

“Ho raggiunto un obiettivo che mi ero prefissato sin dal primo giorno in cui sono arrivato in Italia – aggiunge Ronaldo – Niente è paragonabile alla sensazione di sapere di aver lasciato il segno nei paesi in cui ho giocato e di aver dato gioia ai tifosi dei club che rappresentavo”. Infine quell’ultimo passaggio che sa tanto di separazione: “Grazie a tutti coloro che hanno preso parte a questo viaggio!”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Cristiano Ronaldo (@cristiano)

LEGGI ANCHE => Cristiano Ronaldo e le pressioni sul figlio Cristiano JR, 10 anni: “Sono duro con lui perché beve Coca Cola e mangia patatine”

Anche se non sono pochi coloro che ritengono sia soltanto un arrivederci alla prossima stagione e non un addio ai bianconeri, c’è chi ricorda l’episodio delle auto trasferite di notte dalla sua villa torinese e le parole di mamma Dolores, che vede per il figlio un futuro lontano dall’Italia.

D’altronde, anche la Juventus sta riflettendo molto sul futuro, proprio in queste ore. La vittoria della Coppa Italia (secondo trofeo stagionale dopo la Supercoppa) e la qualificazione in Champions League hanno reso la stagione meno amara, ma dalle parti della Continassa continua comunque a spirare un vento di cambiamento.

Cristiano Ronaldo, Juve più forte o più debole senza CR7? 

Cambiamento che potrebbe avere come protagonista principale proprio Cristiano Ronaldo, che sul bilancio della Vecchia Signora pesa come un macigno. Ma la Juventus sarà più forte o più debole senza CR7?

LEGGI ANCHE => Del lento declino dei Messi e dei Cristiano Ronaldo e della mia acidità a 34 anni

Guardando i numeri ci sarebbero pochi dubbi: 101 reti in 133 presenze con i bianconeri in tutte le competizioni, 29 gol in Serie A in questa stagione (capocannoniere). Eppure l’addio di Ronaldo potrebbe consentire alla Juve (a proposito: con o senza Pirlo?) di mettere diverse toppe in molte altre zone del campo.

La prima aggiunta, a parametro zero, potrebbe essere Gigio Donnarumma (erede di Buffon), a dimostrazione di come Madama abbia tutte le intenzioni di riprendersi quel tricolore che ritiene da sempre di sua “proprietà”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here