Ubriaca e sotto effetto di droghe investe un pastore pentecostale: a processo ex attrice hard

0
788
kitty bella

Il mondo dell’hard la conosce come “Kitty Bella“, al secolo Katherine Colabella, di 31 anni, è stata arrestata dopo essere stata accusata di aver investito un pastore pentecostale, Noè Aguilar, mentre stava rientrando a casa dal lavoro in sella alla sua bicicletta.

Il fatto è accaduto a Miami Beach, in Florida, il 25 marzo scorso.

Leggi anche -> I rimorsi di Selen: l’ex pornostar si racconta a Dagospia e dice che non farebbe le stesse cose del passato

Secondo quanto riportato dai tabloid l’ex star del porno si stava recando per incontrare la una cara amica quando è avvenuto il sinistro. La donna sarebbe stata sotto l’effetto di alcool e sostanze stupefacenti al momento dell’incidente. Inoltre Katherine non si sarebbe fermata a prestare soccorso al reverendo, ma anzi sarebbe fuggita, lasciando la scena dell’incidente.

Il reverendo Aguilar avrebbe riportato gravi lesioni personali tra cui un grave trauma cranico. Trasportato urgentemente in ospedale è stato posto in coma farmacologico.
Il giorno successivo all’incidente, ovvero il 26 marzo scorso, Katherine Colabella si sarebbe presentata volontariamente al commissariato di polizia, dopo che la sua macchina è stata posta sotto sequestro nel grattacielo Continuum.

Katherine Colabella andrà a processo il 28 giugno. Il suo avvocato ha presentato istanza di non colpevolezza

L’ex pornostar ha ammesso di aver bevuto e fatto uso di stupefacenti prima di causare l’incidente e di essere scappata perché in preda al panico. Le accuse nei suoi confronti sono state di guida spericolata con lesioni gravi e abbandono della scena dell’incidente.

Katherine Colabella andrà a processo il 28 giugno, dopo che il 6 aprile un suo avvocato ha presentato istanza di non colpevolezza.

Per quanto riguarda la famiglia di Noè Aguilar, il reverendo che si trova ancora in ospedale, la figlia ha ricordato alla stampa che il padre è una persona premurosa, che si prende cura degli altri. Non accetto che sia ferito a quel modo“.

La famiglia di Aguilar inoltre ha avviato una raccolta fondi tramite la piattaforma online GoFundMe al fine di raccogliere denaro per le cure. Finora sono stati raccolti 35000 dollari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here